In vacanza a mente fresca: idee per potenziare la manualità

Bottoni, cannucce, bolle di sapone: materiali semplici per realizzare le proposte degli esperti di Esperienze Didattiche

manualità bolle sapone

Il modo in cui teniamo la penna per scrivere, o le posate per mangiare, è frutto di una “buona” o “cattiva” abitudine che acquisiamo fin da piccoli. Per aiutare i vostri bambini a maneggiare con destrezza matite, pennarelli, forchetta e coltelli potete invitarli a svolgere semplici esercizi utilizzando bottoni, colori, cannucce e altri materiali di uso comune.

Sono attività che permettono di sviluppare il controllo sui piccoli movimenti delle mani e delle dita, che vengono chiamati “motricità fine”.

«Nelle attività grafo-motorie o manuali è essenziale una buona modalità di prensione – ci spiegano gli esperti di Esperienze DidatticheE’ buona abitudine che tutti gli strumenti che potenziano la manualità (cucchiaio, pennello, pennarello e così via) siano tenuti nel modo corretto per evitare il consolidarsi di “cattive” abitudini».

Ecco gli esercizi e i giochi che suggeriscono per stimolare una maggiore consapevolezza corporea, in relazione all’uso privilegiato della mano.

GIOCHI DI DESTREZZA CON LE MANI

Divertitevi a sfidare i vostri bambini con questi semplici giochi di destrezza.

• aprire e chiudere le mani lentamente
• aprire e chiudere le mani velocemente
• allargare e riunire le dita della mano
• allargare le dita di una mano e, contemporaneamente riunire le dita dell’altra (e viceversa)
• opporre il pollice alle altre dita
• tamburellare le dita su un piano
• far schioccare le dita
• intrecciare le mani stirandole
• colpire con un mano la pallina o palloncini di acqua appeso in alto ad un filo (se lo fai al mare con gli amici il divertimento è assicurato)
• Manipolare pongo o das
• Eseguire le prassi di abbigliamento (infilarsi i pantaloni, abbottonarsi, allacciare le scarpe)

GIOCHI PER SVILUPPARE IL COORDINAMENTO

L’acquisizione di una fluidità nel gesto grafico è condizionata non solo dall’uso della mano, ma anche da movimenti coordinati del polso, del braccio, della spalla. Ecco alcune semplici proposte per migliorarne la motilità.

1. DANZA RITMICA

Divertitevi a seguire il ritmo musicale attraverso l’uso di foulard che guida il movimento e che può potenziare l’estensione del braccio, l’apertura e la rotazione della spalla e il movimento del polso.

2. LE BOLLE DI SAPONE

Occorrente: 2 cannucce e filo da pesca, recipiente piatto e capiente, soluzione per bolle di sapone.
Infilate il filo da pesca nelle due cannucce e annodate. Allargate il filo, tenete le due cannucce con le mani, “intingetele” nel liquido, sollevate e muovete le mani in modo da formare, con l’aria, la vostra prima bollona!

3. LO SLALOM

Predisponete un percorso con dei tappi di bottiglia lungo il pavimento. Tutti alla partenza: con la loro automobilina i bambini saranno pronti per lo slalom. In compagnia è ancora più divertente!

4. IO AIUTO MAMMA E TU?

Un buon metodo per allenarsi sulla prensione è l’utilizzo delle mollette da bucato. E le mamme saranno felici di avere l’aiuto dei piccoli!

5. SCULTURA CREATIVA

Utilizzate uno scolapasta e invitate vostro figlio a infilare dentro ad ogni foro materiali sottili: come cannucce, stecchini, spaghetti o nettapipe.

6. IL BOTTONE PERDUTO

Su una spugnetta per stoviglie praticate dei tagli e infilateci bottoni di varie dimensioni; intanto sul tappo di un contenitore, in plastica o di cartone, praticate dei tagli delle stesse dimensioni dei bottoni nascosti. Che la gara abbia inizio: vince chi trova più bottoni e li raccoglie nel salvabottoni.

7. IL NOME-RITRATTO

Invitate i bambini a modellare su un foglio il loro nome con della pasta da fimo (viene meglio se è scritto in corsivo). Passatelo in forno per qualche minuto…e il nome-ritratto è pronto.

8. IL LABIRINTO

Su un foglio A4 di panno lenci disegnate una spirale (partendo dal centro per 2 mm di larghezza) e ritagliate il percorso ed ecco pronta una pista per le biglie. Attento a non uscire dai bordi!

9. L’ELASTICO PERDUTO

Occorrente: un recipiente con dell’acqua, elastici, posate da insalata. Lo scopo del gioco è pescare il maggior numero di elastici nel minor tempo possibile utilizzando le posate.
Variante: se volete rendere il gioco più difficile procuratevi un altro recipiente, posizionare lo ad una certa distanza dal primo, e trasportate gli elastici pescati da un recipiente all’altro. Per i più abili si può usare acqua colorata o saponata.

10. IL FILO SERPENTE

Disegnate su un foglio A4 un percorso ondulato, imbevete un cotton-fioc in un colore a scelta, e punteggiate il percorso tracciato.

11. IL LABIRINTO DI PASTA

Occorrente: base di polistirolo, stuzzicadenti e tubetti di pasta. Praticate dei fori sul polistirolo, inserite gli stuzzicadenti e infilate su ognuno i tubetti di pasta.

12. TAGLIA E RITAGLIA

Disegnate su un foglio A4 da un margine all’altro delle linee ondulate, lasciando circa 2 mm tra uno e l’altra. Fatele ritagliare ai più piccoli seguendo il tracciato ondulato.

Cercate delle idee per potenziare l’attenzione e le abilità di calcolo? Le trovate qui:

10 giochi per allenare l’attenzione
10 giochi per potenziare le abilità di calcolo

Questa rubrica è realizzata in collaborazione con Esperienze Didattiche, servizio di tutoring per ragazzi delle scuole elementari e medie e le loro famiglie offerto dalla cooperativa sociale Comin presso la Filanda di Cernusco.