Trituratore, scende in campo Legambiente

L'associazione ambientalista ha organizzato un presidio per Sabato 27 luglio. Avviato intanto un confronto istituzionale.

Legambiente ha deciso di dire la sua sulla vicenda del trituratore che sorgerà a Cernusco Sul Naviglio, località Fornace, sul confine con Bussero e Cassina de’ Pecchi. Il circolo di Bussero dell’associazione ambientalista ha infatti indetto un presidio e conferenza stampa per Sabato 27 luglio alle ore 16.00, proprio sull’area dove l’impianto di triturazione delle macerie dovrebbe sorgere.

CASSINA: I VERDI I PRIMA LINEA 

L’impianto di triturazione di macerie che dovrebbe sorgere sul comune di Cernusco Sul Naviglio ha da subito fatto preoccupare i vicini di casa di Bussero e Cassina dé Pecchi.

Sul fronte cassinese a mobilitarsi sono stati i Verdi, guidati dall’ex assessore Tommaso Chiarella, che in un’assemblea pubblica hanno mostrato le loro perplessità: Quanto rumore farà l’impianto? Come verranno contenute le polveri? Dove passeranno i numerosi mezzi che porteranno le macerie al trituratore? Chi verificherà la qualità delle macerie triturate?

Questi i principali interrogativi che i verdi hanno sollevato, considerato che a pochi centinaia di metri dal sito dell’impianto si trova, in ordine di distanza, un complesso residenziale e una scuola dell’infanzia.

BUSSERO: L’AMMINISTRAZIONE VIGILA

Se i Verdi cassinesi si organizzano e mobilitano, il fronte busserese non resta di certo a guardare. Il sindaco Curzio Rusnati, infatti, ha da subito seguito la vicenda con attenzione e ha richiesto un incontro con l’amministrazione di Cernusco sul Naviglio che si è svolta Giovedì 18 luglio. La riunione ha permesso di chiarire alcuni aspetti, come la natura dei materiali trattati, provenienti esclusivamente da attività di demolizione e l’accessibilità all’area del trituratore dalla strada di collegamento dei comuni di Cernusco e Bussero. Quella di Giovedì pare non essere stata altro che l’apertura di un confronto: l’azienda che gestirà l’impianto si è detta disponibile a fornire chiarimenti sul progetto e nelle prossime settimane sarà organizzato un nuovo incontro tra le amministrazioni di Cernusco, Cassina e Bussero.