Dal Sahara a Cernusco per ricevere cure mediche

Da anni i bambini vengono accolti grazie alla collaborazione tra il comune e l'associazione Shanti Sahara.

fonte: comune di Cernusco Sul Naviglio

Da Sabato 6 luglio sono presenti in città i bambini provenienti dal Sahara occidentale che si fermeranno fino alla fine dell’estate per ricevere le cure mediche di cui hanno bisogno e per godersi momenti svago e vacanza. La presenza dei bambini è resa possibile grazie alla collaborazione tra il comune di Cernusco Sul Naviglio e l’associazione Shanti Sahara.

L’accoglienza, alla quale hanno partecipato anche il sindaco Ermanno Zacchetti e il vice sindaco Daniele Restelli, è stata possibile grazie alla protezione civile e ai volontari delle associazioni della città, compresi gli scout CNGEI che hanno organizzato l’animazione.

SHANTI SAHARA

L’associazione Shanti Sahara si occupa principalmente di organizzare, nelle province di Genova e Milano, l’accoglienza di dieci bambini disabili Sahrawi per garantire loro percorsi diagnostico-terapeutici e riabilitativi. L’associazione si adopera anche per strutturare percorsi sanitari a lungo termine, cercando ogni anno di trovare sia famiglie per ospitare i bambini per periodi variabili, sia specialisti disposti a seguirli nel percorso terapeutico e riabilitativo.

Shanti Sahara non si occupa solo di cure, ma anche di adozioni a distanza e di iniziative di promozione della propria attività, dei diritti dei bambini e di quelli del popolo Sahrawi.