I ragazzi di Gessate si rimboccano le maniche con il Summer Forum

Un'esperienza «coinvolgente e divertente» che ha permesso a 23 ragazzi di impegnarsi a rendere migliore la città

Sono 23 i ragazzi tra i 12 e i 19 anni che hanno partecipato al progetto Summer Forum, costola del progetto Forum Giovani che attiene a Spazio Giovani Onlus e che, per la versione estiva, ha visto la collaborazione con l’Ufficio Tecnico Comunale.

LA SENSIBILIZZAZIONE DEI PIÙ GIOVANI

«É un’iniziativa collaudata da anni sul territorio della Martesana che ha portato i suoi frutti e che noi abbiamo pensato di proporre anche ai giovani gessatesi per vivere un’esperienza estiva di cittadinanza attiva e responsabile– hanno dichiarato le educatrici Alice Castiglioni e Carmen Abbamonte -. L’intento è stato quello di sensibilizzare i ragazzi su temi importanti quali l’educazione ambientale, il senso civico di appartenenza a una comunità, il senso di responsabilità, l’occasione di incontro e di confronto con altri giovani e soprattutto rendersi utili con azioni concrete per il proprio paese».

IL SUMMER FORUM

Il percorso è iniziato il 25 giugno e si è concluso l’11 luglio. Luogo di ritrovo la Villa Dacco’ per due giorni a settimana, il martedì e il giovedì dalle 9.30 alle 16.00, coordinati dalle educatrici Alice Castiglioni e Carmen Abbamonte e coadiuvati dai volontari Andrea Nitti, Christian Gilardi e Samuel Guardo.

«Abbiamo concordato con l’UTC gli interventi e tutti i ragazzi coinvolti hanno lavorato
alacremente, con grande impegno e interesse, nella riqualificazione di aree del paese che frequentano e che ben conoscono e che appartengono alla cittadinanza –
 hanno sottolineato Andrea, Christian e Samuel -. Inoltre, ci ha dato l’opportunità di guardare al territorio in maniera più costruttiva e presente in un ambiente solidale e vivace».

LE ATTIVITÀ

I giovani hanno provveduto, durante la mattina quando il clima era più fresco, alla tinteggiatura delle panchine del parco della Villa e alla sistemazione del muro esterno, adiacente il parco giochi. Nel pomeriggio sono stati impegnati in laboratori creativi e ludici.

Interessante la proposta della prima settimana, il plogging, ossia la raccolta rifiuti mentre si fa jogging, che ha permesso ai ragazzi di ripulire il parco di via Torino, il parco del Centro Sportivo di fronte alla scuola dell’infanzia Olga Malvestiti e il parco della Villa Daccò.

 

UN’ESPERIENZA «COINVOLGENTE»

I giovani partecipanti hanno spiegato con diversi aggettivi come hanno vissuto questa esperienza, che è stata «utile, familiare, volontaria, bella, educativa, interessante, coinvolgente, amichevole, divertente, faticosa, allettante, impegnativa. Ci ha permesso di renderci attivi, fare amicizie e stare insieme in una cornice di allegria e responsabilità».

I ragazzi del Forum Giovani Gessate hanno collaborato con il Consiglio dei ragazzi e ragazze alla realizzazione di un murales sui muri esterni della Scuola Primaria: «Si tratta di una sorta di libro in cui si raccontano le strade percorse, le difficoltà affrontate, la fratellanza e l’unione, la fatica, il presente e il futuro».

 

Augusta Brambilla