Nidi: il Sabin di Pioltello passa ad Azienda Futura

Il cambio di gestione si verifica nell'ottica di una «riorganizzazione in termini di efficienza e razionalità»

Cambio di gestione per il nido “Sabin” di via Signorelli, che passa ad Azienda Futura, ente comunale che già si occupa di altri due nidi a Pioltello.

LE DIPENDENTI

Un passaggio senza traumi per le 10 dipendenti del nido, che vedranno salvaguardata la retribuzione e garantite tutte le tutele: verranno riconosciute loro le ore in più con i bambini e, inoltre, riceveranno una somma per il cambio.

UNA RIORGANIZZAZIONE EFFICACE

«Esprimo grande soddisfazione per un’intesa – ha affermato il sindaco Ivonne Cosciotti – che tutela al massimo lavoratrici che da tanti anni sono un importante riferimento per le famiglie della nostra città e, allo stesso tempo, soddisfa l’esigenza del Comune di una riorganizzazione in termini di efficienza e razionalità».

«Su mandato del Consiglio comunale, abbiamo verificato positivamente la possibilità di trasferire in Azienda Futura l’ultimo nido ancora in gestione diretta del Comune, completando così il passaggio di tutti i servizi dedicati all’infanzia, che comprendono anche la tutela minori ed i servizi dedicati alle famiglie, anche di quelle i cui bambini non frequentano il nido. Preso atto della firma di questo accordo, il Consiglio comunale si esprimerà entro l’estate per la cessione vera e propria del servizio ad Azienda Futura, in tempo utile per il nuovo anno educativo 2019-2020. – ha sottolineato Giuseppe Bottasini, assessore al Personale e Organizzazione –. Tutelati i diritti delle lavoratrici, la gestione unitaria in Azienda Futura dei tre nidi consentirà una maggiore flessibilità nell’impiego del personale e di mescolare l’esperienza delle educatrici con più anni di attività con la freschezza delle ultime assunte, in un servizio che richiede grande professionalità ed attenzione continua alle esigenze dei piccoli».