Pugno duro contro l’alcool: a Gorgonzola arrivano i divieti per vendita e consumo

Le misure preventive vietano la vendita e il consumo di alcolici negli orari notturni

Ripartono in città le ordinanze volte a limitare la vendita e il consumo di alcool durante le notti estive, nel tentativo di prevenire l’insorgere di episodi criminosi e mettere in atto interventi volti a superare le situazioni di degrado del territorio, contrastando la presenza di soggetti aggressivi e – talvolta – violenti.

LE ORDINANZE

L’idea è quella di garantire il rispetto della quiete pubblica durante tutto il periodo estivo, e per raggiungere questo scopo sono due le ordinanze emesse: l’ordinanza sindacale n. 120, che vieta il consumo di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione, e l’ordinanza n.121, che vieta invece la vendita finalizzata all’asporto e al consumo di tutti gli alcolici per gli esercizi di vicinato, medie e grandi strutture.

QUANDO E DOVE?

Le ordinanze saranno attive fino al 2 settembre: quella riguardante il consumo di alcolici sarà valida dalle 20.00 alle 6.00, mentre per la vendita andrà rispettato l’orario “accorciato” 21.00/6.00.

Le aree interessate sono quelle segnalate dai cittadini alla Polizia Locale e ai Carabinieri attraverso segnalazioni ed esposti, e sono via Monsignor Cazzaniga, piazza De Gasperi, via Guglielmo Marconi, piazza Europa, via Giacomo Matteotti, piazza Italia, vicolo Corridoni, piazza della Repubblica, piazza Garibaldi e altri luoghi di aggregazione come parchi pubblici aperti e piazzali antistanti luoghi di culto, a cui si aggiungono le aree oggetto di nuovi insediamenti abitativi.

NESSUN DIVIETO PER SERVIZIO AL TAVOLO E MANIFESTAZIONI

A restare “libere” sono le attività che prevedono somministrazione e consumo sul posto con servizio al tavolo e le manifestazioni organizzate – regolamentate dalla Pubblica amministrazione.

Ad aggiungersi a queste misure preventive il divieto di abbandono di bottiglie di vetro, lattine e contenitori vari, al fine di mantenere il decoro della città.