Dalla Martesana al Senato: l’onda PizzAut non si ferma più

I ragazzi di PizzAut e quelli modenesi del Tortellante hanno preparato una cena in Senato per il Presidente Casellati e numerosi senatori di tutte le forze politiche

Una cena speciale quella che si è tenuta in senato ieri, Martedì 9 luglio. Pizze e tortellini preparati e serviti dai ragazzi di Pizzaut e del Tortellante, realtà sociali innovative, che introducono al lavoro persone con disturbi dello spettro autistico, consentendogli di esprimere le loro potenzialità.

Per Nico Acampora, ideatore del progetto PizzAut, la cena in Senato assume un doppio significato: «È una grande occasione per mostrare a tutti che i ragazzi con autismo possono lavorare e, al contempo, per far comprendere al legislatore che la realtà è più avanti di quanto si possa pensare – ha detto -. Per tutti noi – ha sottolineato – è un grande onore e un piacere essere ricevuti in una delle sedi più prestigiose della Repubblica Italiana e anche un modo di continuare a veicolare il messaggio positivo e di grande forza per tutti coloro che si occupano di autismo».

UNA PARTECIPAZIONE TRASVERSALE

A portare i ragazzi di PizzAut in Senato è stato il senatore ed ex sindaco di Cernusco Sul Naviglio Eugenio Comincini. I ragazzi hanno riunito a tavola un centinaio di senatori di tutte le forze politiche. Alla cena hanno partecipato, tra gli altri, i capigruppo della Lega, Massimiliano Romeo, del Movimento 5 Stelle, Stefano Patuanelli, del Gruppo Misto, Loredana De Petris, e  i vice capigruppo di Forza Italia, Alessandra Gallone, di Fratelli d’Italia, Alberto Balboni e del Partito Democratico, Simona Flavia Malpezzi. Alla serata ha presenziato anche il Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, che ha ricevuto in dono da Alessandro, cuoco PizzAut, un ritratto.

Presenti alla cena anche Ermanno Zacchetti, sindaco di Cernusco Sul Naviglio, Giulio Gallera, assessore alla Sanità di Regione Lombardia ed Elisa Balconi e Massimo Mandelli, sindaco ed ex sindaco di Cassina de’ Pecchi, comune che ospiterà il primo ristorante di PizzAut.

PIZZAUT

Pizzaut, se avesse ancora bisogno di presentazioni, è una sfida affascinante, una scommessa che sta portando a risultati incredibili. Iniziata su Facebook come raccolta fondi per aprire un locale gestito da ragazzi con disturbi dello spettro autistico, è esplosa in brevissimo tempo, con eventi in ristoranti e piazze, fino a diventare un caso nazionale.

Passata la cena in Senato a PizzAut pensano già al futuro, con numerosi appuntamenti durante l’estate: da un catering organizzato al Sole 24 Ore, a cene che si terranno a Treviso, Inzago e Gessate.

IL TORTELLANTE

Oltre ai ragazzi di Pizzaut, hanno organizzato la cena in Senato quelli del Tortellante, realtà modenese che produce pasta fresca grazie al lavoro di ragazzi e giovani adulti con autismo. Il progetto vede la supervisione di un neuropsichiatra, di due psicologi e dello chef Massimo Bottura.

Nicola Maselli        Augusta Brambilla