Burattini vitaminici: per i bambini di Cernusco la frutta è buona e divertente

Si è concluso con successo il progetto sull’alimentazione promosso dal Comune e dalla società Elior Ristorazione

Burattini Vitaminici cernusco

Importanti per una dieta sana ed equilibrata, frutta e verdura non sono i cibi più graditi ai bambini. A meno che non diventino un gioco divertente, come è successo nelle scuole dell’infanzia di Cernusco sul Naviglio. Qui i bambini hanno utilizzato frutta e verdura per creare storie e personaggi fantastici all’interno del progetto didattico “Burattini Vitaminici”, che si è concluso questa settimana.

Promosso dall’Amministrazione Comunale e da Elior Ristorazione, la società che ogni giorno prepara circa 2.500 pasti per le scuole, le strutture e i servizi del Comune di Cernusco sul Naviglio, il progetto ha coinvolto circa 150 bambini delle scuole dell’infanzia Don Milani e Buonarroti.

Burattini Vitaminici cernusco 2
Uno dei “Burattini vitaminici” realizzati dai bambini

Attingendo alla loro fantasia e ai colori di frutta e verdura i bambini si sono trasformati in artisti e, suddivisi in piccoli gruppi, hanno realizzato personaggi, scenografie e storie con i vegetali. Con il supporto della dietista Simona Campo i bambini si sono divertiti e hanno imparato le caratteristiche nutrizionali e i benefici che ogni prodotto fornisce all’organismo. Al termine dell’attività i “burattini vitaminici” sono diventati una gustosa e sana merenda a base di frutta.

«Fin da piccoli è fondamentale imparare i principi di una dieta mista e colorata. Per questo abbiamo accolto con molto favore i progetti formativi di Elior, per indirizzare i nostri bambini verso una corretta e sana alimentazione», ha commentato Nico Acampora, Assessore ai Servizi Scolastici ed Educativi. «Quest’anno le attività educative e i laboratori sull’alimentazione hanno raccolto molto consensi sia da parte dei genitori sia da parte degli studenti, e questo è sicuramente un indicatore che la strada percorsa è quella corretta per motivare ed insegnare la buona educazione alimentare ai nostri alunni».