Giulio Sancini si ricandida con la lista civica a Gessate

Il sindaco uscente ha presentato gli obiettivi che intende raggiungere

Il primo cittadino gessatese è in corsa per il secondo mandato alle prossime amministrative comunali del 26 maggio e ha presentato la sua squadra di governo giovedì 9 maggio in una gremita Aula Consiliare.

COSTRUIRE LA «GESSATE DEL FUTURO»

«Le progettualità del nostro mandato, che qui porteremo alla vostra attenzione, hanno una storia, sono costruite su un percorso, hanno delle basi ma non sono scolpite nella pietra nel senso che possono e devono essere modulate, ce lo auguriamo, con l’intervento e il continuo confronto con voi cittadini. Ci riproponiamo, con passione determinazione, per dare continuità a quanto già svolto e dare l’avvio al rinnovamento per costruire la Gessate del futuro che ha bisogno del supporto di tutta la comunità.» ha esordito Giulio Sancini, docente universitario e prof associato al Settore Scientifico Disciplinare di Fisiologia.

La vera novità della squadra è la presenza dei giovani Matteo Zerbi, Giorgia Brambilla, Bruno Polli e Andrea Nitti accanto ai volti noti di Corrado Brambilla, Fabiano Esposti, Marianna Calenti, Luisa Bonandin e ai nuovi Paola Fagnani, Cristiano Cremonesi e Sergio Calabria.
Tutti uniti al motto di Il futuro non è un regalo conquistiamolo insieme! che ben riassume la condivisione di ideali quali onestà, rispetto, trasparenza, solidarietà.

GLI OBIETTIVI

Tanti gli obiettivi proposti, tra i quali la creazione del Nuovo Palazzetto dello Sport presso la palestra delle Scuole Medie, la tutela dell’ambiente e la protezione del territorio con il Bosco in città, la riqualificazione dell’Asilo Lattuada con nuove aule studio e spazi polifunzionali, l’apertura dello Sportello Inclusione in ascolto delle diversità e dei differenti bisogni, l’allargamento del Consiglio Comunale dei Ragazzi ai giovani fino ai 25 anni, l’istituzione dell’Osservatorio Scolastico al fine di promuovere collaborazioni e sinergie sul territorio, la Casa Digitale per rendere più interattivo il rapporto tra Comune e Pubblica Amministrazione per un servizio efficace e immediato, il Bilancio Partecipato per finanziare progettualità nate dai cittadini per i cittadini.
Massima determinazione per la realizzazione delle varianti alle sp176 e sp 216 per esternalizzare il traffico dal centro paese, la creazione di uno spazio multifunzionale destinato a feste e eventi lungo le due nuove piazze una in via Badia e una lungo via Repubblica, la ciclostazione e spazi di lavoro per co-housing, co-working, un centro diurno per anziani e un asilo nido nell’aree a nord della MM2.

«Gli interventi prioritari saranno quelli della riqualificazione delle scuole e il sostegno allo studio con otto nuove aule, la sede della nuova Biblioteca che troverà maggiore spazio in alcuni locali dell’attuale Asilo Lattuada e il percorso di Cittadinanza Digitale già intrapreso e che continuerà con forza grazie anche alla formazione continua dei dipendenti comunali e alla sinergica cooperazione che si è instaurata nel declinare i bisogni in azioni– ha concluso il primo cittadino –. La possibilità di accedere all’avanzo di bilancio e di accendere mutui ci garantiscono ora ampi margini di azioni e ci permettono di dare risposte concrete a molte delle necessità dei cittadini che sono rimaste irrisolte. Il mio intento e quello della squadra che mi sostiene è di rendere il nostro paese una realtà vivibile e fruibile da tutti, in un contesto che garantisca salute ambiente e sicurezza».

 

Augusta Brambilla