Piano City segrate: connubio tra repertorio classico e modernità

Da Rachmaninoff e Chopin, fino ad Aguirre e Einaudi. Una giornata di grande musica al centro culturale Giuseppe Verdi di Segrate. Ingresso gratuito.

E’ tutto pronto a Segrate per una nuova edizione di Piano City, la manifestazione musicale nata a Milano nel 2013. Al centro di questa edizione la volontà di mescolare storie individuali e generi musicali diversi nel segno dell’ascolto.

DAL REPERTORIO CLASSICO AL JAZZ

La versione Segratese di Piano City svolgerà Sabato 18 maggio, dalle 10.00 alle 18.30, presso l’auditorium del centro culturale Giuseppe Verdi in piazza XXV aprile. I pianisti spazieranno da un repertorio classico e romantico, con Musiche di Rachmaninoff, Liszt, Chopin e Scrisbin, fino ad uno jazz e contemporaneo, eseguendo brani di Ludovico Einaudi, Jon Hopkins e Carlos Aguirre.

I pianisti non parteciperanno all’evento solo in veste di esecutori ma anche di autori eseguendo musiche scritte da loro.

CHI SI ESIBISCE

Ecco i pianisti che, nell’ordine, si esibiranno Sabato 18 maggio a Segrate: Marco Drufuca, Carolina Piva, Sofia Cadisco,  Davide Gullotto, Pietro Berri, Giovanni Chesi e Lorenzo Romanelli.