Cernusco: adulti e ragazzi insieme per l’insediamento del CCRR

Seduta speciale del Consiglio Comunale per accogliere i giovani consiglieri delle scuole medie e le loro interessanti proposte

L’auditorium della scuola media Montalcini di Cernusco ha ospitato una seduta speciale del Consiglio Comunale. Adulti e ragazzi insieme hanno infatti festeggiato l’insediamento ufficiale del nuovo CCRR, il Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze.

Alla cerimonia, che si è svolta il 6 maggio, presenti Sindaco e consiglieri, e i ragazzi neoeletti delle tre scuole medie di Cernusco, gli istituti V. Bachelet, Margherita Hack, R. L. Montalcini. A dare il via ai lavori l’inno d’Italia, suonato dagli allievi dell’indirizzo musicale. Che, per l’occasione, hanno composto anche l’inno del CCRR, con testo e musiche originali.

ccrr inno d'italiaLE PROPOSTE DEI GIOVANI COLPISCONO GLI ADULTI

Durante l’insediamento sono stati presentati i giovani consiglieri, neoeletti per gli istituti Hack e Montalcini e confermati dall’anno scorso per la scuola Bachelet. Ecco i nomi dei componenti del nuovo CCRR.

Per la scuola media dell’Istituto Bachelet: LorenzoArcidiacono, Diego Biondi, Gaia Cerea, Samuele Cipolla, Giulia Colombo, Sofia Falco, Alessio Jurina, Marta Perfetto.

Per la scuola media Margherita Hack: Davide Balluchi, Marco Fiorelli, Rubia Maso, Greta Pizzo, Marco Vigneti, Alice Villa, Elisa Pozzi, Christian Ghiringhelli.

Per la scuola media Rita Levi Montalcini: Stefano Jr. Augenti, Marco De Paola, Alice Giglio, Alessandra Perego, Corrado Perego, Sofia Trombatore, Matteo Vellutino, Caterina Zanoni.

La cerimonia si è svolta in un clima di festa, ma le proposte presentate dai ragazzi e dalle ragazze del CCRR hanno colpito per la loro maturità e concretezza.

Nei “programmi elettorali” degli studenti, infatti, ci sono proposte per la raccolta differenziata a scuola (in parte già realizzata dal CCRR uscente), miglioramenti agli spazi e alle attrezzature per le attività sportive, una cassetta delle lettere dove gli studenti possono lasciare suggerimenti, un “muro del ricordo”, cioè uno spazio dove i ragazzi di terza media lasciano la loro firma, ma anche molte proposte che vanno oltre il perimetro della scuola e guardano al territorio. Tra queste la creazione di una nuova Casa dell’acqua a Cernusco, l’installazione di fontanelle e una banca del tempo dei giovani, da spendere anche in attività per tutta la cittadinanza.

Proposte che il Sindaco Ermanno Zacchetti ha accolto e affidato ai Consiglieri adulti perché accompagnino i ragazzi nella realizzazione dei loro “programmi”.

La presidentessa uscente del CCRR, Marta Comito, ha salutato i nuovi eletti con un augurio per il loro futuro impegno. «L’esperienza nel CCRR è stata molto diversa da come me l’aspettavo: ho scoperto che non è sempre facile ascoltare gli altri e realizzare i propri obiettivi – ha detto Marta – Ma noi ragazzi, con l’aiuto degli adulti, abbiamo realizzato molto. Auguro ai nuovi eletti un anno meraviglioso e ricco di sorprese come è stato per me».

UN ESERCIZIO DI DEMOCRAZIA

Il progetto del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze è stato avviato quattro anni fa dall’Amministrazione Comunale di Cernusco in collaborazione con l’Istituto Montalcini.

«L’obiettivo iniziale del CCRR era sensibilizzare il più possibile gli studenti sui temi di Cittadinanza e Costituzione, affinché potessero sempre di più sperimentare “l’esercizio della democrazia” e “la partecipazione attiva alla vita cittadina” – ha commentato la professoressa Carmen D’Auria, referente del progetto della scuola MontalciniQuest’anno vi è stato un maggiore entusiasmo da parte dei ragazzi, che hanno ben compreso la valenza territoriale del progetto e hanno capito che fare richieste per ciò che desiderano per la loro città è una grande opportunità. Ci si augura che le Istituzioni locali diano ai ragazzi risposte in tempi più “smart”, proprio per vedere i risultati del loro lavoro e per goderne i vantaggi nell’immediato futuro».