Bussero: tutto esaurito per il nuovo Ciclo Park

In poco più di un mese, prenotati i 64 stalli disponibili. Il Sindaco Rusnati: "risposta significativa dei cittadini"

A poco più di un mese dall’inaugurazione, avvenuta l’1 marzo 2019, il nuovo Ciclo Park di Bussero è già al completo. Tutti i 64 stalli per le biciclette contenuti nella struttura sono stati prenotati dai cittadini busseresi, che hanno mostrato grande apprezzamento per l’iniziativa.

IL PROGETTO

La struttura, co-finanziata dall’Amministrazione, si inserisce all’interno del progetto sovracomunale “Welfare metropolitano e rigenerazione urbana”, che, oltre al Ciclo Park, prevede la riqualificazione della stazione della metropolitana di Bussero e l’abbattimento delle barriere architettoniche.

IL CICLOPARK

La nuova struttura per le biciclette ospita 64 stalli coperti, recintati e controllati da un impianto di video sorveglianza, che possono essere utilizzati in qualsiasi momento: 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

A questo punto, chiunque volesse prenotare un posto presso la ciclostazione dovrà attendere il termine degli abbonamenti annuali.

«La significativa risposta dei cittadini, che in così poco tempo si sono affrettati a prenotare lo spazio, ci conferma da un lato l’esigenza di percorrere la strada della mobilità dolce e del basso impatto ambientale a livello di inquinamento – ha dichiarato il sindaco Curzio Rusnati – dall’altro la sperimentazione continua di una buona e innovativa capacità di amministrare il nostro territorio».

SI ATTENDE IL VIA LIBERA ALLA RAMPA

Per il 14 marzo era prevista anche l’inaugurazione della nuova rampa di accesso sul lato Gessate-Milano, anch’essa come il Ciclo Park co-finanziata dall’Amministrazione Comunale, che è già stata ultimata ed è pronta per l’utilizzo. Tuttavia, l’inaugurazione è stata annullata, dopo aver constatato che i tornelli di accesso non sono a norma per quanto riguarda il passaggio delle sedie a rotelle. Il Sindaco Rusnati si è già messo in contatto con ATM, che ha preso atto dell’istanza e ha comunicato di essersi messa all’opera per l’adeguamento del tornello.