Pozzo d’Adda: arresto per detenzione di sostanze stupefacenti

Dopo l'arrivo dei Carabinieri l'uomo ha cercato di disfarsi, inutilmente, della droga. Processato per direttissima

Foto di repertorio

Lunedì 15 aprile i Carabinieri di Cassano d’Adda e Trezzo d’Adda hanno arrestato un marocchino trentaduenne per detenzione di sostanze stupefacenti.

I militari sono intervenuti grazie alla segnalazione arrivata da un residente insospettito dalla presenza di alcune persone all’interno di un ristorante abbandonato in via dell’Unione Europea a Pozzo d’Adda.

Arrivati nel locale abbandonato i carabinieri hanno arrestato l’uomo mentre cercava di disfarsi di 30 grammi di hashish, lanciando l’involucro con la droga dalla finestra, poi recuperato dagli uomini dell’arma.

Nella giornata di eri, martedì 16 aprile, il trentaduenne marocchino è stato giudicato per direttissima e sottoposto alla misura cautelare del divieto di dimora nella Provincia di Milano