Primavera a Melzo, un mese di mostre ed eventi

Storia, arte e letteratura per il primo mese della nuova stagione

arte dipinti colori

La città di Melzo dedica al primo mese di primavera un calendario di eventi, mostre e incontri letterari dedicati alla sua storia e alla sua cultura.

LA MOSTRA MERCANTI, BESTIAME E VETTOVAGLIE

Sabato 6 aprile alle 17 presso la Casa della Cultura si terrà l’inaugurazione della mostra Mercanti, bestiame e vettovaglie – La fiera e il mercato agricolo di Melzo.
Le ricerche storiche e l’allestimento della esposizione sono state curate da Davide Re e i carteggi provengono dall’Archivio Storico del Comune.
La mostra resterà aperta nella giornata di domenica 7 aprile e nei giorni dal 13 al 15 aprile nei seguenti orari: dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19.

LA MOSTRA IL CANTO DELLA TERRA

Il tema della cultura contadina è al centro di un’altra mostra Il canto della terra: il lavoro dei campi nell’arte, dalla preistoria a oggi che verrà inaugurata giovedì 11 aprile alle 11.00 in Biblioteca Vittorio Sereni. Saranno esposte le opere degli alunni e alunne della Scuola Primaria di Via Bologna dell’Istituto Comprensivo Pietro Mascagni. Sarà visitabile dall’11 al 30 aprile presso la Biblioteca Vittorio Sereni e negli orari di apertura al pubblico.

LA MOSTRA FONDO CARLO MANZOTTI

Venerdì 12 aprile alle 17.00, sempre nei locali della Biblioteca, si inaugurerà la mostra Fondo Carlo Manzotti. Un percorso attraverso le foto storiche della città curata dalla Biblioteca Vittorio Sereni in collaborazione con l’associazione La Clessidra, e che sarà possibile visitare negli orari di apertura della biblioteca.

LETTERATURA

La novità letteraria riguarda la presentazione del libro ll borgo che non c’è più Racconti e immagini di Angelo Vitali che si terrà lunedì 8 aprile alle 21.00 presso Palazzo Trivulzio, a cura della Biblioteca Vittorio Sereni in collaborazione con l’Associazione Theao e Infinite Officine.

 

Augusta Brambilla