Bussero ricorda le vittime innocenti di mafia

40 sagome lungo viale Europa e lettura dei nomi delle vittime innocenti di mafia. Ad aprile in programma un incontro con il Professor Nando Dalla Chiesa.

Giornata della Memoria e dell'Impegno per ricordare le vittime della mafia
Giornata della Memoria e dell'Impegno per ricordare le vittime della mafia

Sono quaranta le sagome bianche disposte lungo viale Europa, a Bussero, che rappresentano le vittime innocenti di mafia. Con questo simbolo Bussero si prepara e celebrare la 24esima “giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti di mafia” che si svolgerà Giovedì 21 marzo. In paese si continuerà a parlare di mafia anche nel mese di aprile con una conferenza alla quale parteciperà il Professor Nando Dalla Chiesa, docente di Sociologia della criminalità organizzata presso l’università Statale di Milano e Presidente onorario di Libera.
LETTURA DEI NOMI DELLE VITTIME INNOCENTI
Giovedì 21 marzo, alle ore 17.30, in Piazza Marie Curie, verranno letti, da amministratori locali e rappresentanti delle associazioni, i nomi di tutte le vittime innocenti delle mafie. L’evento, organizzato dall’amministrazione comunale insieme a diverse associazioni di Bussero come circolo Angelo Barzago, Legambiente e Giovani Bussero, si svolge in città per il terzo anno consecutivo (qui le foto dell’edizione 2018) e vede la partecipazione di amministratori locali di tutta la Martesana.
THOMAS LIVRAGHI PARLA DI BATTAGLIA CULTURALE
Thomas Livraghi, consigliere comunale con delega alle politiche giovanili, ha sottolineato come il fenomeno mafioso sia ormai radicato anche nel nord Italia e di come sia necessaria una battaglia culturale per poterlo sconfiggere. «La mafia è presente al nord come al sud e per sconfiggerla è necessaria una battaglia culturale. Solo con la cultura dell’antimafia è infatti possibile debellare questo fenomeno».