La montagna e il sacro: a Cernusco la presentazione del libro “Per salire bisogna crederci”

Martedì 19 marzo il giornalista e critico d’arte Alfredo Tradigo presenterà il suo nuovo volume

Può la montagna essere un luogo dove scoprire e coltivare la propria anima? È questa la domanda a cui cerca di rispondere Alfredo Tradigo, nel suo nuovo volume Per salire bisogna crederci, che verrà presentato martedì 19 marzo alle 20.45 presso il Centro Cardinal Colombo, in Piazza Matteotti a Cernusco sul Naviglio.

UN LUOGO DI LIBERTÀ E UNA FONTE D’ISPIRAZIONE

L’opera di Alfredo Tradigo intreccia i temi della fede e della montagna, ripercorrendo le storie di figure del passato, che hanno vissuto l’amore per la montagna come un percorso di ascesa verso Dio.

Il volume, che vanta l’introduzione del cardinale Gianfranco Ravasi, è arricchito da un ampio repertorio di immagini e si snoda in diverse sezioni. Una di queste è dedicata alle montagne della Bibbia e del Vangelo, spesso identificate come “luoghi dello spirito”, palestre di libertà o fonti d’ispirazione.

Il libro prende in esame anche il rapporto che avevano con la montagna alcuni dei più illustri esponenti della Chiesa: da Pio XI, che da giovane scalò la Punta Dufour, a Giovanni Paolo II, appassionato di sci e escursioni in alta quota.

L’AUTORE

Alfredo Tradigo è uno scrittore e giornalista, che si dedica soprattutto a temi di arte e cultura. In passato, ha lavorato per grandi case editrici e ha scritto per settimanali come Famiglia Cristiana e Oggi. Tra le sue opere spiccano Icone e santi d’Oriente (Electa-Mondadori 2004) e L’uomo della croce (San Paolo 2013).