Fa’ la cosa giusta! 2019: i paesi della martesana rispondono presente

La martesana partecipa con idee, prodotti e laboratori alla fiera nazionale del consumo critico

Fa' la cosa giusta! 2019
© Luana Monte

Dopo il grande successo della scorsa edizione, anche quest’anno arriva a Milano Fa’ la cosa giusta!, la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili. Alla sedicesima edizione della rassegna, in programma dall’8 al 10 marzo a Fieramilanocity, si renderanno protagoniste molte realtà dalla zona della martesana.

LA MANIFESTAZIONE

Fa’ la cosa giusta! è nata nel 2004 da un progetto della casa editrice Terre di mezzo e, ad oggi, è la più grande fiera nazionale del consumo sostenibile. La finalità dell’evento è la diffusione sul territorio nazionale delle buone pratiche di consumo e produzione, da realizzare in collaborazione con il tessuto istituzionale, imprenditoriale e associativo.

I visitatori potranno partecipare a un vasto programma di presentazioni, spettacoli e laboratori, a cui si affiancherà uno spazio espositivo suddiviso in dieci aree tematiche. Anche per quest’anno è stato confermato l’ingresso gratuito, sperimentato nella scorsa edizione.

LE NOVITA’ DI QUEST’ANNO

L’edizione 2019 di Fa’ la cosa giusta! ha in programma interessanti novità rispetto agli anni precedenti.

Tra le new entry c’è #PluraleFemminile, uno spazio dedicato al ruolo delle donne nel mondo del lavoro e in società. Tra i temi al centro del dibattito ci saranno il gender pay gap, il “linguaggio di genere” e l’impegno di scienziate e ricercatrici nell’ambito di materie scientifiche e ingegneristiche.

Un’altra importante novità è Il porto, una piazza dove scienziati, geografi, pedagogisti e giornalisti analizzeranno il problema dei rifiuti nei mari e sulle spiagge. Verrà discusso in particolare il forte impatto delle macro e microplastiche e degli interventi messi a punto per limitarne la diffusione.

Largo spazio verrà dato anche al tema dell’inclusione nell’arte culinaria con il contest AltrEmenti Chef, una gara di cucina che vedrà protagonisti ragazzi e ragazze con disabilità intellettive.

In programma per l’edizione 2019 anche Sfide. La scuola di tutti, un salone che ospiterà incontri e seminari su temi come il senso di comunità e l’educazione alla giustizia in ambito scolastico.

LA MARTESANA DÀ IL SUO CONTRIBUTO

Anche i Comuni della zona della martesana saranno protagonisti della fiera.

Da Gorgonzola, nella sezione Area Vegan, arrivano le Caja Vegan Shoes, scarpe artigianali realizzate nel pieno rispetto dell’ambiente, con materiali atossici e in parte riciclati e riciclabili.

Da Carugate arriva invece Hopi, che propone prodotti di intimo e maglieria utilizzando un tessuto generato da un filato 100% viscosa di bambù.

Cologno Monzese contribuisce alla fiera portando Tree Original, una realtà che propone un modo innovativo di vivere la cura della casa e i lavori domestici. Il servizio offre una gamma di prodotti funzionali, innovativi e salutari, perché realizzati solo ed esclusivamente con ingredienti naturali.

I paesi della martesana contribuiranno anche in ambito sportivo. All’interno dello spazio Fuorigioco si terrà il laboratorio Integrazione e sport: scopri il Taekwondo integrato, proposto da Taekwondo Cologno ASD. Il laboratorio è in programma per sabato 9 marzo dalle 11 alle 12.

La società ASD Baskin Carugate organizzerà l’attività Integrazione e sport: scopri il Baskin, per scoprire uno sport ispirato al basket, ma aperto alla partecipazione attiva di giocatori con qualsiasi tipo di disabilità. L’appuntamento è per domenica 10 marzo dalle 14 alle 16.

 

Gianluca Brambilla