Segrate: omaggio a Gaber, Schifano e ai Martiri di Cefalonia

Segrate continua ad omaggiare grandi artisti dopo l'intitolazione di una via a Enzo Jannacci lo scorso ottobre. Commemorazione anche del primo evento della Resistenza

Segrate, dopo il via libero della prefettura, mette mano alla toponomastica rinominando tre vie. La bretella di San Felice verrà intitolata a Giorgio Gaber, musicista, cantautore e uno dei maggiori interpreti della cultura milanese . Mario Schifano, pittore noto in Italia e all’estero, darà invece il nome alla variante di via Modigliani.

Omaggio alla resistenza per il tratto di via Redecesio che va dalla rotonda di via Giotto al rondò di via lambretta-Guzzi. Il pezzo di strada verrà intitolato ai Martiri di Cefalonia, i valorosi soldati della divisione Acqui morti sull’isola greca nel 1943 per resistere all’esercito nazista.

«Dopo la dedica a Enzo Jannacci-ha detto il sindaco Paolo MicheliSegrate rende omaggio ad altri grandi artisti italiani e milanesi e ai nostri caduti in guerra»