Bellinzago, i ragazzi vanno a scuola di cittadinanza attiva

Durante il primo incontro si è simulato un consiglio comunale e si è parlato dell'introduzione dell'ecuosacco

L’amministrazione comunale ha invitato i ragazzi della primaria Malenza in aula consiliare per un ciclo di incontri che durerà per tutto il mese di febbraio a tema cittadinanza attiva.

SIMULAZIONE DI CONSIGLIO

Il sindaco Angela Comelli e il vicesindaco Michele Avola hanno aperto il primo di questi incontri martedì 12 febbraio alla presenza degli alunni della classe IVA – accompagnati dall’insegnante Maria Palazzo – e hanno simulato la seduta di un consiglio comunale per spiegare quali funzioni svolgono il primo cittadino e la giunta, come è organizzato il comune e cosa è l’unione dei comuni.

«Abbiamo pensato di accompagnarvi in questo percorso spiegandovi quali sono le mie funzioni e quelle dell’amministrazione comunale che ci governa perché voi, ragazzi e ragazze, siete i cittadini del nostro domani e con noi, ora, avete a cuore la vita del nostro territorio e della nostra comunità. – ha esordito Angela ComelliViviamo in un mondo che è sempre più inquinato e dobbiamo impegnarci a far sì i che taluni comportamenti virtuosi diventino parte della nostra quotidianità, come lo smaltimento dei rifiuti e il riciclaggio».

L’ECUOSACCO, NOVITÀ 2020

Michele Avola ha poi spiegato: «Bellinzago produce una raccolta differenziata di rifiuti che è al 71,46% e solo il 28,74 dei rifiuti va al termovalorizzatore. Ciò significa che sul nostro territorio i cittadini sono capaci e solleciti nel dividere i rifiuti tra differenziati e indifferenziati e che hanno a cuore la tutela dell’ambiente. La nostra proposta è l’introduzione, a regime dal 2020, dell’Ecuosacco, che è un sacco che nasce con l’obiettivo di ridurre la quantità di rifiuti secchi e introdurre una tariffa più equa. Voi siete i primi a conoscere questa importante novità e la vostra opinione per noi è importante».

I ragazzi hanno alzato le mani e fatto domande, interessati e partecipi, e il vociare del gruppo ha dimostrato che erano tutti concordi.

«I ragazzi delle nostre scuole sono ambasciatori dell’ambiente da tempo, perché anche in classe noi spieghiamo e ragioniamo sulle scelte rispettose che vanno messe in atto per la tutela del territorio e dell’ambiente: questa iniziativa è molto interessante e partecipata». – ha dichiarato Maria Palazzo.

I PROSSIMI INCONTRI

I prossimi incontri si terranno martedì 19 febbraio dalle 10.30 alle 12 per la classe VA, martedì 26 febbraio dalle 9 alle 10.30 e dalle 10.45 alle 12.15 rispettivamente per le classi 3A e 3B e giovedì 28 febbraio per la classe 5B dalle 10.30 alle 12.00.

 

Augusta Brambilla