Cassina, sei film per parlare di armonia: al via “L’albero della vita”

Parte l’8 febbraio la rassegna cinematografica che esplora un mondo fatto di immagini, storie ed emozioni

cassina albero della vita

Partire da una storia raccontata “per immagini”, quelle di un film, per avviare un dialogo interattivo sull’armonia tra il nostro corpo e la nostra mente. E’ l’ambizioso obiettivo dell’iniziativa L’albero della vita, promossa da Comune e Biblioteca di Cassina de’ Pecchi, in collaborazione con l’Associazione Armonia e il patrocinio di ANEB (Associazione Nazionale di Ecobiopsicologia).

IL PROGETTO

L’iniziativa prevede sei incontri durante i quali verrà proiettato un film dedicato a una particolare tematica. Prendendo spunto dalla proiezione, il pubblico potrà confrontarsi sul tema della serata con gli esperti dell’Associazione Armonia in un dialogo interattivo e consapevole. L’immagine simbolica di un albero, scelta per rappresentare il progetto, fa da sfondo a tutte le serate.

«L’albero esprime l’armonia che è possibile raggiungere rispettando la proporzione fra chioma e radici – spiega l’Associazione Armonia – consapevoli che il nutrimento viene dalla terra, dal basso, da ciò che è concreto, ma che questo contiene la possibilità di salire verso l’alto, nella dimensione aerea e spirituale»

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero.

GLI APPUNTAMENTI

Venerdì 8 febbraio ore 20.30, presso la Biblioteca “R. Camerani”, in Viale Trieste 3 a Cassina de’ Pecchi.

Il viaggio della vita, l’uomo, i valori, l’intensità dei valori. Proiezione del film La fine è il mio inizio, regia di Jo Baier. Saranno presenti Alda Marini, presidente dell’Associazione Armonia, e la naturopata Doriana Marangoni.

Venerdì 1 marzo ore 20.45, presso il Piccolo Teatro Martesana, in Viale Trieste 3

La poesia della vita, la donna, la violenza, le risorse. Proiezione del film Madeleine, regia di Lorenzo C. Valla e Mario Garofalo, introdotto da Alda Marini. Dopo la proiezione seguirà un rinfresco, durante il quale sarà possibile dialogare con i registi.

Venerdì 5 aprile ore 20.45, presso la Biblioteca R. Camerani.

La mia storia segna la mia vita, il corpo in fame. Proiezione del film La solitudine dei numeri primi, regia di Saverio Costanzo, con l’introduzione di Antonella Carini, consulente della nutrizione.

Il programma comprende altri tre incontri che si svolgeranno il prossimo autunno.