Si cerca ancora Elena, quattordicenne scomparsa a Pioltello

Uscita per andare a scuola, non ha fatto più ritorno. Preoccupazione per le chiamate ricevute dai genitori

È ancora mistero sulla scomparsa di Elena Petriu, quattordicenne di cui non si hanno più notizie da lunedì 14 gennaio, quando, uscita alle 7.30 per andare a scuola, non vi è in realtà mai giunta. I genitori hanno ricevuto delle preoccupanti telefonate da parte di un uomo con un numero tedesco.

LE DUE TELEFONATE

I genitori hanno ricevuto una telefonata da un uomo che li informava che non avrebbero più rivisto la figlia, che era in compagnia di suo figlio, che ormai era «roba sua» e che la stavano portando in Germania, così si sono recati a scuola e hanno scoperto che non solo Elena non si trovava in aula ma che nessuno, quella mattina, l’aveva vista.
Durante la giornata hanno ricevuto poi una seconda telefonata: questa volta l’uomo chiedeva loro di recarsi alla stazione di servizio di Mortara, dove avrebbero trovato Elena. I genitori si sono subito recati a Pavia, ma della ragazzina nessuna traccia.

COM’ERA VESTITA

Elena al momento di uscire quel lunedì mattina indossava un giubbino nero, un body nero, un pantalone nero e scarpe da ginnastica bianche. Aveva con sé uno zaino rosa, modello Eastpak. Purtroppo non ha con sé un cellulare.

CHI L’HA VISTO

I genitori hanno contattato la redazione di Rai3 per cercare di informare più persone possibili della scomparsa della ragazzina attraverso il format dedicato. Le ricerche sono tutt’ora in corso.
Chiunque avesse notizie è pregato di contattare gli agenti di Polizia.