Vimodrone, “tagliata” la guardia medica. Borghetti, PD: «riapra subito»

Dopo il poliambulatorio ora tocca alla guardia medica.

Carlo Borghetti, vice presidente del Consiglio Regionale, ha espresso preoccupazione per la chiusura della guardia medica (servizio di continuità assistenziale). «Una chiusura avvenuta senza avviso da parte di ATS e ASST- ha detto- e che sarà totale nei giorni feriali e notturna nei festivi» Borghetti ha anche ricordato che Vimodrone in passato ha già visto perdere i servizi poliambulatoriali e ora rischia di perdere anche la continuità assistenziale.

Per quali motivi viene interrotto il servizio di guardia medica? «L’assessore Gallera– si legge nel comunicato diffuso dal vice presidente del Consiglio regionale- sulla stampa ha giustificato la chiusura adducendo motivi di sicurezza. Non si capisce però a quali problemi faccia riferimento. Mi auguro– ha concluso Carlo Borghetti- che Regione Lombardia torni rapidamente sui suoi passi.