Don Paolo Steffano protagonista della trasmissione “Nuovi eroi”

In onda stasera su Rai3 la puntata dedicata a Don Paolo Steffano, per otto anni responsabile della pastorale giovanile a Cernusco sul Naviglio

Il presidente Mattarella e Don Paolo Steffano
Il presidente Mattarella e Don Paolo Steffano

Don Paolo Steffano, che molti cernuschesi ricordano con profondo affetto, è tra i protagonisti della trasmissione “Nuovi eroi”. La puntata a lui dedicata andrà in onda oggi 22 gennaio alle 20.20 su Rai3. Don Steffano è una delle trenta persone scelte per raccontare di «eroi comuni, sconosciuti al grande pubblico, ma eroi veri, esempio virtuoso per tutto il Paese».

DON PAOLO, TESTIMONE DELL’INTEGRAZIONE

Dal 2004 Don Paolo è parroco di Baranzate è il comune d’Italia con il più alto tasso di stranieri, con la presenza di 72 diverse nazionalità. Nella sua parrocchia di Sant’Arialdo il sacerdote accoglie cattolici, ortodossi e islamici e ha creato occasioni concrete di incontro e integrazione, dall’oratorio aperto a ragazzi di diverse religioni, alla scuola di italiano per stranieri all’Associazione culturale La Rotonda.

Grazie alle attività realizzate e al «suo contributo a favore di una politica di pacifica convivenza e piena integrazione degli stranieri immigrati nell’hinterland milanese», nel 2017 Don Paolo è stato insignito con l’Ordine al Merito della Repubblica Italiana dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

LA PRESENZA A CERNUSCO

Don Paolo è una figura amata anche a Cernusco sul Naviglio, dove è stato vicario parrocchiale e responsabile della pastorale giovanile dal 1996 al 2004. Il sacerdote ideò la Festa dei Popoli, la cui prima edizione si tenne quasi vent’anni fa, e ha inaugurato l’apertura dell’edizione 2018 dedicata a “La bellezza dell’incontro”.

Con affetto viene accolto dalla comunità parrocchiale e dagli amici cernuschesi quando torna a trovarli, come è avvenuto in occasione del suo 25° di Messa – il 3 ottobre 2015 – e nell’incontro dello scorso marzo, presso il cinema Agorà, dove, accolto dall’allora responsabile degli oratori Don David, ha raccontato la sua esperienza nella multietnica Baranzate.