A Gorgonzola arriva il quarto parco giochi inclusivo

L'integrazione sociale dei piccoli parte dal parco giochi: arrivato anche quello di piazza Bach

Immagine di repertorio

Inclusione come parola d’ordine: a Gorgonzola tutti i bambini possono ormai giocare insieme. A permetterglielo sono i quattro parchi adeguatamente predisposti per i portatori di handicap, di cui l’ultimo inaugurato a fine dicembre.

IL PROGETTO

Il progetto di fattibilità tecnica e economica realizzato dall’Ufficio Lavori Pubblici del Comune di Gorgonzola lo scorso agosto – che in ottobre si era aggiudicato il contributo a fondo perduto di 25mila euro su un totale di 30mila erogati da Regione Lombardia – è diventato realtà.

Lo scorso 28 dicembre il sindaco Angelo Stucchi ha presenziato all’inaugurazione del parco di piazza Bach, avvenuta dopo un mese esatto dall’inizio dei lavori, commentando l’adeguamento del parco: «Una casetta, un dondolo, un gioco a molla e una struttura ‘ponte’ accessibile dotata di scivolo, amaca, pannelli manipolativi e musicali: sono questi i nuovi giochi per non escludere nessuno dalla bellezza di giocare e di poterlo fare con i propri amici».

QUATTRO PARCHETTI

Nonostante le condizioni meteo avverse e le temperature rigide, sono stati completati gli interventi di installazione delle attrezzature ludiche e delle pavimentazioni antitrauma per facilitare l’integrazione sociale dei bambini con disabilità. Il tutto è avvenuto in seguito all’inserimento di giochi senza barriere per bambini portatori di handicap nei parchetti in zona Villaggio Bezzi, Corte dei Lantieri e Parco Sola Cabiati.

 

Augusta Brambilla