Gorgonzola, al via la riqualificazione della palestra di largo Olimpia

Numerosi gli interventi previsti, tra i quali la dotazione di defibrillatori semiautomatici

Immagine di repertorio

Defibrillatori, luci a led e nuova pavimentazione: sono solo alcuni degli interventi che contribuiranno alla riqualificazione della palestra di largo Olimpia a Gorgonzola grazie al contribuito derivante dalla vincita del Bando 2018 per la realizzazione o riqualificazione di impianti sportivi i di proprietà pubblica.

IL BANDO

Gorgonzola è infatti tra i comuni lombardi che si sono aggiudicati il contributo, proprio grazie al progetto realizzato per la palestra di largo Olimpia dai tecnici comunali e al Decreto di Regione Lombardia del 18 dicembre, che ha previsto il finanziamento a fondo perduto di 120.000,00 €, pari al 50% del costo complessivo degli interventi compresi oneri di sicurezza, IVA e spese tecniche.

LA PALESTRA

La struttura sportiva – di proprietà pubblica – si trova in un’area del PGT vigente destinata a verde, sport e tempo libero, sottoposta a vincolo paesaggistico e ambientale della martesana. Il progetto di fattibilità tecnica e economica presentato mira a rendere l’impianto sicuro ed efficiente, in modo tale da agevolare la capacità di gestione da parte di associazioni e società sportive.

GLI INTERVENTI

Sono diversi gli interventi in programma, sia per il recupero funzionale degli spazi che per il loro adeguamento e messa a norma in termini di sicurezza – come le norme di prevenzione incendi e l’ introduzione di un impianto di rilevazione e segnalazione incendi.
Sono previsti il rifacimento della controsoffittatura con pannelli idonei all’assorbimento acustico, omologati per l’uso in impianti sportivi e con certificazione di reazione al fuoco adeguata; l’installazione di corpi illuminanti a LED; il rifacimento di alcuni serramenti con maniglioni antipanico per consentire la corretta uscita in caso di emergenza lungo le vie di esodo.

La nuova pavimentazione sarà in gomma sportiva a tre strati, duratura e capace di prestazioni elevate in termini di assorbimento degli urti, deformazione, ritorno di energia e versatilità – vista la possibilità di ospitare attività differenti. Si darà mano al ripristino del rivestimento delle gradinate e saranno rifatte le linee di demarcazione del campo da basket, per renderle conformi alle indicazioni introdotte dalla FIBA e deliberate dal Consiglio Federale della FIP.

Per la sicurezza sportiva è prevista poi la dotazione di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri dispositivi salvavita secondo la specifica normativa di legge.
In programma, poi, il rifacimento dei servizi igienici destinati al pubblico con servizio dedicato ai disabili; il recupero funzionale del deposito attrezzi; una nuova rampa di accesso per garantire l’accessibilità anche a persone con ridotta o impedita capacità motoria. Attrezzature per calcio a 5 porte e panchine certificate al fine di ottenere l’omologazione per lo svolgimento di Campionati Regionali e Provinciali.

L’area verde antistante l’ingresso vedrà messe a dimora specie arbustive e arboree autoctone di piccole dimensioni e saranno installati elementi di arredo a completamento funzionale – in materiali ecocompatibili – come rastrelliere, portabiciclette e cestini portarifiuti predisposti per la raccolta differenziata.

«Con gli uffici lavoreremo alla stesura del progetto definitivo ed esecutivo, per poi procedere con la gara per l’esecuzione dei lavori – ha affermato il vicesindaco e assessore allo Sport Ilaria Scaccabarozzi – che prevediamo di realizzare nel corso dell’estate 2019, in modo da minimizzare i disagi per tutti gli utenti».

 

Augusta Brambilla