Stop al degrado: Cernusco interviene nelle zone popolari

Ventuno veicoli in stato di abbandono identificati, alcuni di loro già rimossi e demoliti

Il vice sindaco Daniele Restelli, la responsabile Aler Uog Sesto San Giovanni Lides Canaia e il comandante della Polizia Locale Silverio Pavesi alle case Aler di via Fontanile

Un accordo tra Aler e il comune di Cernusco potrebbe ridurre significativamente il degrado presente nelle zone dei caseggiati di edilizia residenziale pubblica del territorio, e i primi risultati positivi lo dimostrano: in sei mesi sono stati identificati già 21 veicoli in stato di abbandono nei due parcheggi di via Fontanile e via Don Sturzo.

LA RIMOZIONE DEI VEICOLI ABBANDONATI

Il protocollo d’intesa sottoscritto lo scorso maggio tra Aler Milano e il Comune di Cernusco sul Naviglio prevedeva la possibilità da parte della Polizia Locale di rimuovere i veicoli in stato di abbandono all’interno di cortili, parcheggi e spazi comuni degli edifici Aler presenti sul territorio.

«Nei sei mesi di attività che sono seguiti alla firma del protocollo abbiamo ottenuto ottimi risultati, segno che la direzione presa di collaborazione e confronto con Aler è quella giusta – ha sottolineato il vice sindaco Daniele Restelli -. Grazie ai controlli che la Polizia locale guidata dal comandante Silverio Pavesi hanno effettuato sui veicoli in stato di abbandono o lasciati mesi parcheggiati nelle aree di sosta e nei cortili dei due condomini, siamo riusciti a risolvere situazioni di degrado che erano ormai presenti da anni

LE AZIONI

Dei 21 veicoli individuati, quattro sono stati rimossi e demoliti, per tredici sono stati identificati i proprietari che si sono occupati di rimuovere o demolire a loro spese i veicoli stessi. In altri quattro casi, i proprietari si sono detti intenzionati a rimuovere i veicoli, azione che sarà verificata nelle prossime settimane dagli agenti della Polizia Locale.

«Per comprendere e risolvere le problematiche dei cittadini e del territorio è necessario che le Istituzioni si parlino e collaborino per trovare soluzioni, unendo competenze ed esperienza – ha sottolineato il presidente Aler Milano Mario Angelo Sala -. Questo è l’esempio di ciò che sta accadendo nel Comune di Cernusco, dove stiamo già raccogliendo i risultati del protocollo siglato 6 mesi fa. Prosegue dunque con questi primi risultati, la nostra lotta congiunta contro il degrado.»

«La nostra intenzione, anche per il prossimo anno, è quella di proseguire con i controlli congiunti con Aler e Polizia Locale – ha concluso Restelli e sulla spinta dell’esito positivo di questa collaborazione avviare altre azioni coordinate per migliorare la vita dei nostri cittadini residenti negli edifici di proprietà di Aler.»