Si è spenta a 57 anni la scrittrice Loredana Limone

La vita per la lettura, l'amore per la scrittura. Il saluto e il cordoglio della sua "città adottiva" corre sui social.

Napoletana di origine, cernuschese di adozione, ma che in poco tempo è riuscita a fare breccia nel cuore di tantissimi cittadini della Martesana, Loredana Limone si è spenta l’8 dicembre 2018, a causa di un tumore con cui ha convissuto per 2 lunghissimi anni. Lunedì 10 Dicembre alle 14.30 i funerali presso la chiesa di Santa Maria Assunta a Cernusco sul Naviglio

CIAO LOREDANA

Sempre sorridente, innamorata della vita e molto attiva nella zona per la promozione della lettura. Un’amore incondizionato per i libri e una passione, quella per la scrittura, che dal 2002 ha visto la pubblicazione di moltissimi libri, tra cui il suo romanzo “Borgo Propizio”, con cui è arrivata al grande pubblico e che ha persino avuto una menzione speciale nell’edizione del 2012 del Premio Fellini. Il suo Borgo Propizio, nel quale è ambientata la sua saga ha tanto di Cernusco, città che lei adorava e dalla quale si è fatta amare fin da subito. Tantissimi i messaggi di amore stima e dolore che in queste ore stanno invadendo la sua bacheca a testimonianza del grande vuoto che lascia.

«Cernusco perde un tesoro che, per fortuna potrà continuare a vivere grazie ai suoi libri – ha ricordato Paola Malcangio, socia fondatrice di C.L.I.O, associazione con la quale Loredana Limone ha organizzato numerosissime iniziative- é stata la prima ad avviare incontri letterari con prestigiosi scrittori e da allora le occasioni si sono moltiplicate».

IL SUO AMORE PER I LIBRI E LA LETTURA E UN SOGNO

Impossibile non farsi contagiare. Il suo impegno, la sua passione e la sua dedizione per la lettura sono stati travolgenti, sopratutto nella zona. Un viaggio, quello di Loredana Limone nella Martesana, che la redazione di fuoridalcomune.it ha seguito da lungo tempo: dalla presentazione della trilogia del suo “Borgo Propizio” all’Atrion di Carugate, all’inaugurazione del BookCrossing di Enjoy a Cernuscofino all’annuncio della prima edizione del “Book Festival Bar” dove fece da madrina e da direttrice artistica. In città aveva anche gestiti il laboratorio di scrittura creativa gastronomica “Sapori letterari” presso la Biblioteca civica “Lino Penati”.  Proprio dall’incontro e dalla promozione degli autori locali e dalle numerose contaminazioni artistiche e culturali che nel corso della sua carriera si sono susseguite, è nato il sogno di un festival letterario sul lungo naviglio, che sarà ora una grande eredità da raccogliere per tutto il territorio e per le persone che l’hanno conosciuta, apprezzata ed amata.

La redazione di fuoridalcomune.it si farà trovare pronta. Nel frattempo vogliamo ricordarla così: gentile, dolce e sempre disponibile come l’ultima volta che ci ha voluto consigliare alcune letture da fare sotto l’ombrellone per l’estate 2018.

Ciao Loredana.