“Non è amore se ti fa male”: Pioltello si mobilita contro la violenza sulle donne

In agenda flash mob, spettacoli, cortometraggi e proiezioni cinematografiche

Si intitola Non è amore se ti fa male, ed è il tema scelto quest’anno dal comune di Pioltello per le iniziative in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

IL RICORDO DI NOEMI DURINI

Gli eventi sono all’insegna del post poesia di Noemi Durini, scritto l’anno scorso, poco prima di essere uccisa da un fidanzato violento che non sapeva cosa fosse l’amore.

«Abbiamo deciso di mantenere il messaggio di Noemi, perché con poche parole questa ragazza di soli 16 anni ha spiegato in quali forme si  può manifestare la violenza di genere, che ti ferisce non solo fisicamente, ma anche opprimendoti e umiliandoti, e con la sua tristissima storia ha mostrato come da queste si possa arrivare fino al femminicidio». Lo ha dichiarato l’assessore alla Cultura e alle Pari opportunità Jessica D’Adamo, nel presentare le iniziative per sensibilizzare la città sul tema della violenza di genere, troppo spesso derubricata a questione personale o, ancora peggio, a litigi amorosi.

IL COINVOLGIMENTO DEI PIOLTELLESI

«La violenza di genere non è mai colpa di chi la subisce e non deve essere trattata come una questione che riguarda solo le donne – ha aggiunto il sindaco Ivonne Cosciotti -. Obiettivo delle manifestazioni, che dal nostro insediamento promuoviamo, è che l’intera comunità cittadina si mobiliti e faccia proprie questi assunti apparentemente banali, in un percorso di consapevolezza, che deve coinvolgere, in particolare, gli uomini, perché l’amore non può essere possesso, sopraffazione né tantomeno violenza».

Sulla stessa lunghezza d’onda l’assessore D’Adamo: «Sono molto orgogliosa quando gli uomini che conosco mi dicono che la violenza di genere è un problema soprattutto maschile. Per questo invito tutti gli uomini di Pioltello a fare sentire la loro voce e partecipare in massa a questa battaglia di civiltà, perché la violenza passa sottotraccia anche intorno a noi e a subirla, domani, se rimaniamo indifferenti, potrebbero essere le nostre figlie, madri e sorelle».

UN MOBILITAZIONE “IN ROSSO”

Nelle iniziative della settimana che porta al 25 novembre, l’Amministrazione non è sola. Sono state coinvolte le associazioni sportive e culturali, invitate a promuovere iniziative dedicate al tema e in ogni caso connotate di rosso, il colore della lotta alla violenza di genere. Chiamati a partecipare anche i commercianti, ad allestire le loro vetrine con il rosso.

PARTECIPARE CON UNA FOTO

Foto e video di allestimenti e iniziative potranno essere inviate in Comune (comunicazione@comune.pioltello.mi.it), che le pubblicherà su sito e social.
Prodotte anche diverse centinaia di magliette rosse, con la scritta “Non è amore se ti fa male”, che saranno distribuite in città, agli appuntamenti in calendario, e decine di sagome rosse con le silhouette di donne e frasi di Noemi e di altri autori – selezionati dalla biblioteca – che ricordano ai cittadini il dramma della violenza di genere.

SPETTACOLO E FLASH MOB

«Quest’anno abbiamo deciso di coinvolgere ancora di più la città, con uno spettacolo, a cura dell’Associazione Teatro in Bolla, che si terrà in piazza del Mercato il 24 novembre alle ore 10, nei pressi della nave,– ha spiegato l’assessore D’Adamo – dopo la performance tutti i presenti sono invitati a partecipare a un flash mob, con una coreografia realizzata dal Centro Collettivo Limito che sarà presentata su Facebook, in modo che tutti, uomini e donne, possano prepararsi. Il mio invito è a partecipare perché la violenza di genere è qualcosa di molto più esteso e radicato di quanto si pensi. Ed è importante che tutti diamo un contributo per dire “Basta”».

«Domenica 25 invece ci sarà un bellissimo spettacolo in Sala consiliare, prodotto da Sciara progetti, il cui titolo è Malanova, che significa brutta notizia – ha aggiunto il sindaco Cosciotti – Un’incredibile vicenda di cronaca messa in scena magistralmente, che racconta una storia di violenza e omertà, commesse da un intero paese nei confronti di una ragazzina». Saranno presenti i rappresentanti dei Padri Somaschi, che al termine dello spettacolo illustreranno attività e servizi della Rete antiviolenza Viola a Melzo e dello Sportello donna, che gestiscono per conto dei Comuni della Martesana.

Per il programma completo e dettagliato delle iniziative del Comune per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, che prevede proiezione di film, cortometraggi e la replica dello spettacolo Malanova per gli studenti di Pioltello, consultare il sito.

Per vedere il tutorial per il flash mob del 24 novembre in piazza Mercato, invece, cliccare qui.