Piccoli musicisti crescono: a Gorgonzola nasce il coro Arcobaleno

Un progetto votato alla multiculturalità, per "insegnare a stare bene con sé stessi e con gli altri"

Stare insieme condividendo la propria cultura e unicità: è l’intento del progetto avviato nel mese di ottobre dall’associazione Culturale Orchestra Crescendo, il coro Arcobaleno. Aperto ai bambini dai 7 anni in su di tutte le nazioni e culture, vuole dare voce alle diverse nazionalità presenti sul territorio.

UN APPROCCIO MULTICULTURALE

L’idea multietnica del coro Arcobaleno è nata, oltre che dalla constatazione della presenza sul territorio di bambini di diverse nazionalità, dalla volontà di creare opportunità di incontro e condivisione di un’esperienza artistica, perché essi possano vivere con entusiasmo un impegno comune imparando cosa siano l’ascolto reciproco e la solidarietà – ha dichiarato entusiasta Judit Foldes, direttore artistico del progetto – Si fonda sulla necessità di sostegno verso tutti i bambini e la loro cultura, con un’attenzione particolare verso coloro che vivono situazioni difficili”.

L’INSEGNANTE

A guidare le attività del Coro Arcobaleno sarà la professoressa Elisa Pezzi che, oltre a essersi diplomata al Conservatorio di Genova e ad aver conseguito il certificato di post-formazione di Direzione di Coro di Voci Bianche al Conservatorio di Lugano, è laureata in Musicologia all’Università degli Studi di Pavia e musicoterapeuta certificata.

Elisa è da tempo responsabile di diversi progetti di musicoterapia e di educazione musicale in scuole di ogni ordine e grado. Siamo quindi molto contenti che sia lei ad occuparsene, in quanto è davvero la persona adatta per questo meraviglioso percorso” ha sottolineato Judit Foldes.

LA BELLEZZA DELLA CULTURA

Lo scopo dell’attività Orchestra Crescendo è educativo: attraverso lo studio della musica, intende offrire a giovani e giovanissimi l’occasione di scoprire la bellezza della cultura. È all’interno di questa visione che è stato avviato il coro Arcobaleno. – ha ribadito Judit Foldes – La musica è molto importante socialmente, in quanto arricchisce chiunque vi si dedichi con amore e cura, e sviluppa nelle persone un’intelligenza attenta e una forte sensibilità. Il coro, grazie alla reciproca attenzione tra le persone, è il luogo adatto per far sì che ogni bambino raggiunga la capacità di star bene con sé e con gli altri: è evidente che saper stare insieme non è un dato scontato quanto una capacità da acquisire”.

Le parole conclusive di Judit rimarcano “Saranno i bambini di oggi a costruire e vivere la società del futuro e pertanto, se offriamo loro l’opportunità di condividere situazioni umanamente e culturalmente sane, saranno maggiori, un domani, le loro possibilità di essere in armonia con sé stessi e con gli altri.” 

COME FUNZIONA

Il coro Arcobaleno si estenderà lungo l’intero anno scolastico e sarà suddiviso in due sessioni, ognuna di dieci incontri di un’ora ciascuno, il giovedì dalle ore 18.30, presso il salone del centro intergenerazionale di via Oberdan. Al termine di ogni sessione si terrà un concerto-spettacolo. Le iscrizioni sono già aperte.
Per ulteriori informazioni visitare il sito oppure scrivere a info@orchestracrescendo.com.

 

Augusta Brambilla