ForumGiovani: a Gessate si riparte con progetti “fatti dai giovani, per i giovani”

Riprenderanno l'11 ottobre le attività dedicate a bambini e adolescenti

dav

Il Forum Giovani riprende il via: è questo che si è deciso in occasione della conferenza stampa indetta dall’Amministrazione comunale per la presentazione del nuovo progetto del ForumGiovani Gessate, affidato alla cooperativa Spazio Giovani.

Presenti, l’Assessore alle Politiche Giovanili Marianna Calenti, il responsabile del progetto Paolo Nicolodi, la responsabile dell’Ufficio Servizi Sociali Daniela Galbiati, l’assistente sociale Mara Politti e le referenti del progetto Alice Castiglioni e Carmen Abbamonte, con Sara Marcotti coordinatrice per Gessate.

LA RISPOSTA ENTUSIASTA DEI RAGAZZI

Sono molto contenta di vedere ancora attivo questo progetto per i prossimi tre anni perché ciascuno di noi ci ha creduto molto e la dimostrazione è stata la risposta positiva e entusiasta dei ragazzi e dei giovani che vi hanno aderito. – ha dichiarato Marianna Calenti Quest’anno si vuole implementare la proposta educativa e il protagonismo attraverso l’attivazione di uno spazio compiti/laboratoriale rivolto ai ragazzi della secondaria di primo grado e le aperture del progetto che passeranno da due a quattro. Lo spirito del ForumGiovani è di essere fatto dai giovani per i giovani, con idee e progettualità che nascono da loro e che rendono concrete attraverso volontà e impegno”.

GIORNI, ORARI ED ETÀ

La sede di Villa Daccò accoglierà, a partire dall’11 ottobre, i ragazzi della primaria e della secondaria di Primo Grado il martedì e il giovedì dalle 16.30 alle 18.30, mentre gli adolescenti e i giovani adulti il lunedì e il giovedì dalle 21 alle 23.00; lo spazio compiti e i laboratori per ragazzi delle medie si terranno il martedì e il giovedì dalle 15.00 alle 16.30.

Nelle parole di Daniela Galbiati e Mara Politi è visibile la soddisfazione “per un percorso condiviso e per la prima forte esperienza di coinvolgimento dei ragazzi che sono stati in grado di creare relazioni, darsi un ruolo e nello stesso tempo attivare un legame con le associazioni e le realtà del territorio. Con le due nuove aperture pomeridiane e la fascia dei ragazzi delle medie ci adopereremo per creare una sinergia con la scuola”.

“DARE VOCE AI BISOGNI”

Il ForumGiovani si ripromette di dare ascolto e voce ai bisogni dei ragazzi e ragazze pre-adolescenti, adolescenti e giovani – ha commentato Paolo Nicolodi – con l’intento di renderli cittadini attivi e consapevoli che operano in stretta connessione con la comunità alla quale appartengono e creano rete con le altre realtà del territorio. Laboratori quotidiani, attenzione alla cura del gruppo, alle sue dinamiche e alle relazioni individuali, protagonismo giovanile per i più grandi con organizzazione di iniziative e eventi aperti alla cittadinanza e progetti di alternanza scuola lavoro sono alcune delle proposte. L’esperienza passata ci ha insegnato che il ForumGiovani vuole essere promotore e ideatore attraverso un’educazione come processo di ricerca condivisa tra ragazzi e ragazze che si educano reciprocamente e che si relazionano con il mondo circostante”.

Tanti sono i temi che i giovani hanno affrontato, l’orientamento, la legalità, la memoria, le dipendenze, e tante ancora saranno le sfide che li attendono.

 

Augusta Brambilla