Nuovo piano spazzamento strade: arrivano i divieti di sosta in quattro zone

In quattro zone della città verranno installati cartelli di divieto di sosta temporanea per facilitare la pulizia delle strade

Migliorare la pulizia delle strade e il decoro urbano, riducendo l’uso di soffioni e abbattendo l’emissione di PM10. È questo l’obbiettivo del nuovo Piano di Spazzamento Strade del Comune di Cernusco, presentato questa mattina dal sindaco Ermanno Zacchetti e dal vicesindaco, con delega all’Ecologia, Daniele Restelli.

Proprio come quando fu introdotto il nuovo sistema di raccolta puntuale del secco, all’inizio ci potranno essere delle difficoltà – ha ammesso il Sindaco Ermanno Zacchetti – Ma gli effetti positivi e il convincimento che la strada percorsa sia quella giusta per il miglioramento della qualità dell’ambiente ripagheranno gli sforzi fatti”.

COSA PREVEDE IL NUOVO PIANO

Il piano, effettivamente, porterà con sé alcuni cambiamenti. In quattro zone della città infatti verranno replicate le modalità di pulizia strada già in essere al quartiere Tre Torri: l’introduzione di cartelli di divieto di sosta (con fascia oraria) per permettere ai mezzi di CEM Ambiente di pulire in maniera più puntuale e capillare.

Le nuove zone che saranno interessate da questa “rivoluzione” sono 4:

  • Zona 1: via Monza, via Masaccio, via Fontanile, via Buonarroti, via Luini, via Mosè Bianchi, via Leonardo da Vinci (fino a piazza Risorgimento).
  • Zona 2: via De Amicis, via Manin, via Mameli, via Visconti, via Romita, via Carducci, via Pascoli, via Polo, via Grossi, via Giusti, via Adua (da via Dalla Chiesa a via Manzoni).
  • Zona 3: via Verdi (da via Videmari a via Cavour), via Cattaneo, via Verga, via Ariosto, via Parini, via Tasso, via Porta, via Foscolo, via Monti, via Puccini, via Donizzetti, via Giordano, via Petrarca, via Pavese, via Galilei, via Dante, via Cavour (da via Verdi a via Pavese).
  • Zona 4: via Cavour (da via Po a via Taverna), via Naviglio, via Adda, via Sarca, via Ticino, via Mincio.

DIVIETI DI SOSTA

In queste zone dunque, a cui va aggiunta ovviamente la già citata zona Tre Torri (dove questa modalità è già in uso), vi sarà l’introduzione di segnali di divieto di sosta nei giorni e negli orari previsti per la pulizia. Ovviamente non tutte le vie inserite nella stessa zona verranno pulite lo stesso giorno: si procederà come è stato fatto, per esempio, per via Don Sturzo dove un lato viene pulito il martedì mattina e l’altro il mercoledì.

QUANDO SI INIZIA?

La sperimentazione del nuovo piano inizierà a partire da lunedi 8 ottobre. In un primo periodo gli operatori di CEM testeranno i nuovi percorsi e i nuovi orari mentre la Polizia Locale lascerà degli avvisi sulle vetture parcheggiate per informare i cittadini e consentire loro di abituarsi al nuovo piano. Al termine di questa “Fase 1”, verranno installati gradualmente i segnali di divieto di sosta e, solo a quel punto, inizieranno ad essere comminate anche le eventuali sanzioni.

Sappiamo che in un primo momento l’istituzione di divieti potrà provocare qualche problema ai residenti – ha dichiarato il vicesindaco Restelli – per questo abbiamo previsto un ampio periodo di comunicazione preventiva rivolta a chi abita nelle zone in cui la sperimentazione prenderà il via. L’obbiettivo del Comune non è quello di fare cassa ma di migliorare la qualità della pulizia delle nostre strade.”