Cassina cambia volto. Approvato lo storico progetto per l’area ex Nokia

Il progetto definitivo prevede anche alcuni oneri di compensazione che interesseranno il centro di Cassina

Il tanto atteso progetto di riqualificazione dell’area ex Nokia, nonostante le numerose vicissitudini politiche che hanno caratterizzato Cassina nell’ultimo periodo, è arrivato. Il sindaco Massimo Mandelli infatti, durante l’ultimo consiglio comunale, ha comunicato di aver recepito il progetto definitivo per riqualificare un’area di vitale importanza per Cassina e per l’intera Martesana.

Un progetto che si annuncia essere rivoluzionario in quanto cambierà completamente il volto di Cassina nella sua direttrice ovest ma che, grazie alle opere di compensazione, porterà notevoli modifiche anche altrove.

Per quanto riguarda l’area della Nokia di via Roma, per quanto è trapelato finora, il progetto definitivo prevederà la realizzazione di una rotonda tra via Roma e via Don Verderio, strutture per il settore logistico e produttivo, per il commercio, un parcheggio per il centro sportivo, un parco pubblico e la Casa della Salute.

Altro punto molto interessante, e che segna anche qui un momento rivoluzionario, è quello dedicato alle opere di compensazione. Esse infatti prevedono: la riqualificazione del centro, la riqualificazione della palestra della scuola di via Roma (dove saranno trasferiti gli uffici comunali) e la riqualificazione della scuola stessa (dove troveranno casa la Polizia Locale e della Protezione Civile). 

Il progetto verrà illustrato nel dettaglio alla cittadinanza il 25 settembre in aula consigliare, alle ore 20.45.

Il Sindaco Massimo Mandelli dopo l’approvazione in Giunta ha dichiarato: “Ringrazio gli Uffici e la Giunta, che nella seduta odierna ha approvato la convenzione; ringrazio i Consiglieri del Partito Democratico e di Cassina Domani e tutti coloro che hanno dato il proprio contributo, nelle commissioni di lavoro, che con il loro impegno ci hanno permesso di raggiungere questo obiettivo, recuperando una area dismessa nel rispetto del nostro PGT, mantenendo l’area produttiva, fornendo nuovi servizi alla cittadinanza e gettando le basi per rendere il Centro di Cassina più bello e vivibile”.