Il centro sportivo di via Boccaccio si rifà il look. Anche sindaco e consiglieri in campo

Prima i bimbi, poi i grandi in campo nel centro sportivo di via Boccaccio. In rete anche il Sindaco Zacchetti

Un pomeriggio all’insegna dello sport e del senso di comunità quello che si è svolto ieri presso il centro sportivo di via Boccaccio a Cernusco.

L’occasione è stata data dall’inaugurazione dei nuovi campi sintetici, due per calcio a cinque e uno per calcio a sette, del centro sportivo. I campi, grazie ad un investimento del Comune, sono stati risistemati con un nuovo manto erboso in sintetico, nuove reti di protezione e nuove panchine. L’investimento del Comune si attesta sui 170 mila euro e gli operai hanno impiegato poco più di un mese per la sostituzione dei tappeti sintetici.

Ad inaugurare la struttura sono stati proprio i ragazzi delle associazioni calcistiche che saranno i maggiori fruitori dei campi in futuro. I ragazzi del Football Club Cernusco, Aso Cernusco, Elettro Cernusco e Goldfighters si sono infatti sfidati in un mini torneo che ha inaugurato la struttura. Un quadrangolare tra le categorie 2008 e 2010 che ha visto le giovani promesse del calcio cernuschese sfidarsi in modo agguerrito e leale per tutto il pomeriggio. Al termine del torneo, alla presenza dell’assessore allo Sport Grazia Vanni, al sindaco Ermanno Zacchetti e ai rappresentanti di AVIS Cernusco, sono state premiate tutte le squadre partecipanti di quello che è stato rinominato “1° Torneo Città di Cernusco sul Naviglio”.

“È un momento importante e atteso per i cernuschesi e provo a condividere con voi alcune idee che sono alla base di questa riqualificazione: il primo è che ci piace l’idea di uno sport vero, leale e di tutti praticato in strutture adeguate e questi campetti avevano bisogno di un intervento non solo sul fondo ma sulla parte esterna e lo abbiamo fatto quando è tornato di competenza comunale come ristrutturazione straordinaria degli impianti. – ha dichiarato il sindaco – Con una visione non solo sportiva, il quartiere è in rapida espansione e vissuto anche da giovani famiglie, non a caso si è creata una scuola inaugurata lo scorso settembre che insieme al centro sportivo vogliono essere il cuore pulsante per un quartiere e una città intera e essere spazi e luoghi di condivisione per tutti. Altri passi faremo in futuro, nei prossimi mesi estivi e nei prossimi anni, anche nel centro sportivo di Via Buonarrotti perché i centri sportivi diventino spazi dove la città possa ritrovarsi e vivere momenti per stare insieme”.

Eugenio Comencini, ex sindaco e ora senatore nella lista PD della circoscrizione Lombardia 4, ha presenziato all’evento e ha così commentato: “È un’operazione che si conclude ora ma che venne concepita quando ancora ero sindaco, e che permette a questo centro sportivo di avviare una riqualificazione con la prospettiva sportiva che è sempre più in crescendo e che diventa importante per la città e i suoi abitanti. Cernusco è tra le candidate a Città Europea dello Sport 2020, e il sindaco Ermanno Zacchetti sta lavorando alacremente e anche l’inaugurazione di questi spazi contribuirà a raggiungere questo traguardo”.

Questa è una delle prime operazioni che abbiamo portato a termine, altre ne verranno, e ringrazio sia l’amministrazione che i lsindaco. Sono orgogliosa cheabbiamo riqualificato i tre campetti di calcio e soprattutto sono molto contenta che ci siano i bambini ad inaugurare questo centro.- ha esordito Grazia Maria Vanni – Questo progetto si colloca nell’ottica di un intervento di più ampio respiro del Centro Sportivo ed è un passo importante perché pensiamo al suo rilancio con tutte le attività delle associazioni sportive del nostro territorio. I campetti regolamentari con reti e panchine ne fanno una struttura importante alla portata di tutti gli atleti e di tutti i cittadini”.

Il sindaco ha sottolineato anche: “In un momento significativo che avviene in un luogo sportivo si ricorda l’importanza dell’Avis per l’attenzione al prossimo, e quanto ciò sia lodevole per la nostra città”.

Cernusco sul Naviglio 2020 è il logo della nostra candidatura a Città dello Sport per il 2020, il 31marzo abbiamo presentato la nostra candidatura e la Commissione è passata a Cernusco il 23 aprile a visitare impianti e realtà. Abbiamo passato l’esame e ora la nostra pratica è a Bruxelles insieme a quelle delle altre città candidate: Siena, Rieti, Cuneo,Piombino, Cosenza e Grottaglie. Entro il 31 agosto quattro di queste saranno scelte per rappresentare l’Italia e se saremo scelti andremo a Roma al CONI a ricevere la targa di riconoscimento. – ha concluso il sindaco – Speriamo che questo possa accadere e questo impegno che noi mettiamo anche nella ristrutturazione degli impianti è anche una parte di questo percorso”.

Dulcis in fundo non poteva di certo mancare la sfida tra Amministrazione Comunale e rappresentanti delle associazioni sportive. Sindaco e consiglieri sono dunque scesi in campo, con risultati discutibili, e hanno calcato anche loro i nuovi campi. Nonostante il gol segnato subito dal sindaco Zacchetti e dalla grinta del consigliere Gargantini, la sfida è stata vinta dai rappresentanti delle associazioni sportive.

Sport e divertimento dunque sono stati i fattori principali di un pomeriggio all’insegna dello sport e che ha donato ai cernuschesi, in un quartiere ad alto sviluppo urbanistico e strutturale, un centro sportivo rinnovato.

<?php echo do_shortcode(‘

‘); ?>