Pedonalizzazione del centro: a Brugherio i lavori sono in partenza

Posa del porfido, chiusura alle auto e nuovi sensi unici: ecco i prossimi passi previsti dal Piano del Centro

Il Piano del Centro che ha fatto tanto discutere gli abitanti di Brugherio prosegue, e dopo la ristrutturazione della piazza centrale arriva la pedonalizzazione di tutta l’area che la ingloba, allo scopo di dar vita a un vero e proprio centro cittadino circondato di parcheggi all’interno del quale i cittadini possano muoversi a piedi tra negozi, parchi e panchine.

È questo il vero criterio di lettura del programma elettorale che presentiamo ai cittadini per il voto del prossimo 10 giugno – ha affermato la Giunta capitanata dal sindaco Marco Troiano – Forti dei risultati già ottenuti, è tempo di consolidare alcune scelte strategiche per migliorare la qualità della vita della nostra Brugherio”.

Si tratterà di un percorso graduale, composto da diverse tappe – alcune delle quali già in corso, come la riqualificazione di piazza Roma e la posa del porfido in piazza Cesare Battisti, via De Gasperi e parte di via Filzi e via Galvani. I lavori per la posa inizieranno nei mesi estivi, anche per la realizzazione della nuova rotatoria tra piazza Cesare Battisti e via Vittorio Veneto.

LO STOP ALLE AUTO

È stata approvata la scorsa settimana la decisione di chiudere al passaggio delle auto il budello tra piazza Roma, via Italia e via Tre Re e mettere in condizioni di sicurezza il passaggio dei pedoni. Anche questo lavoro inizierà nei mesi estivi, dopo una necessaria fase di preventiva informazione con appositi cartelli.
Verrà invertito il senso di marcia di via Tre Re tratto Sud, via Italia diventerà interamente a senso unico (fino all’incrocio con via Oberdan) in direzione Sud e verrà prevista l’inversione del senso unico nel tratto ovest di via Manin, mentre non cambieranno assetto via Oberdan, via Dante e via Cazzaniga.

Questa soluzione, approvata dopo una fase di studi che ha consentito di valutare diversi scenari e i conseguenti impatti su ogni singola via coinvolta, garantisce una diminuzione del traffico del 13% lungo tutta la cerchia di intervento“.

Non solo il centro: sono previsti anche altri piccoli adattamenti del sistema di circolazione, come l’estensione del senso unico di via Angelo Cazzaniga anche al tratto compreso tra via Stoppani e via Paolo Cazzaniga, l’estensione del senso unico di via Mazzini fino all’incrocio con via Sciviero, l’istituzione del senso unico da est verso ovest in Via Pellico e l’estensione del senso unico di via Savio anche al tratto compreso tra via Fermi e via Pio X.

Sono questi, quindi, i primi passi della Giunta verso un percorso di pedonalizzazione del centro città. “Meno auto, maggiore qualità della vita e un sistema di parcheggi che garantisca la rotazione utile ai commercianti e ai cittadini, tutelando i residenti“.