Basta code allo sportello: Comuni aperti 7 giorni su 7, 24 ore su 24

Grazie allo sportello telematico polifunzionale, anche nei comuni della martesana le pratiche si faranno on line

Basta carta e burocrazia. E’ una vera e propria rivoluzione digitale nella Pubblica Amministrazione quella che in queste settimane sta investendo i comuni e i cittadini della martesana.

PRATICHE ON-LINE

L’importante innovazione si chiama Sportello Telematico Polifunzionale. Collegandosi al sito www.sportellotelematicomartesana.it sarà finalmente possibile compilare e presentare oltre 517 procedimenti, che vanno a sommarsi alle pratiche edilizie (già on-line da qualche tempo) che sono stati digitalizzati, unificati e messi in rete a disposizione della comunicazione tra cittadini e istituzioni. Richiedere un certificato di nascita, di residenza, l’iscrizione al pre scuola o alla mensa e pagare le tasse e tributi, sarà ora più semplice ed immediato grazie al nuovo sistema telematico, diviso per aree tematiche (Servizi Sociali, Scolastici, Polizia Locale, Ufficio Anagrafe, Tributi, ecc.), che consentirà, una volta scelto il Comune per il quale si vuole richiedere la pratica, come prima cosa di verificare i requisiti e tutte le informazioni relative al procedimento, e solo una volta autenticati, di procedere alla compilazione e alla richiesta che durante guiderà passo per passo le operazione da fare, prima di inviare definitivamente il documento e ottenere il numero di protocollo.

GUIDA ALLA COMPILAZIONE

Una pratica molto più semplice da fare che da spiegare, come evidenziato durante le  presentazioni, che si sono svolte nei vari comuni in cui la compilazione e l’invio di un modulo ha richiesto davvero pochissimi minuti. Come prima cosa è necessario essere in possesso del codice PIN, di cui si puo’ far richiesta in ogni ufficio pubblico (Comuni del territorio , ATS, ecc.), dietro la presentazione della Tessera Sanitaria (Carta Nazionale dei Servizi). Una volta in possesso del PIN ci si dovrà autenticare nel sistema. Per farlo sono previste due possibilità: muniti di tessera sanitaria e codice PIN, attraverso un lettore di smart card, acquistabile in qualsiasi negozio di elettronica per pochi euro, oppure tramite SPID, collegandosi gratuitamente ad alcuni provider (Poste italiane, Aruba, ecc) e seguendo le procedure indicate.

VANTAGGI 

Oltre all’ ovvia comodità di non doversi recare negli uffici comunale ad orari prestabiliti, che molto spesso mettono in crisi le famiglie e i cittadini costringendoli a prendere permessi e ferie per recarsi in Comune a fare un certificato, un importante aspetto è quello della velocità e della riduzione del margine di errori: il sistema, infatti, una volta autenticati, ha già in memoria molti dati, e grazie alla loro lettura attraverso la tessera sanitaria, avrà le sezioni anagrafiche già tutte precompilate, evitando così eventuali errori, e ottenendo un notevole risparmio di tempo per chi compila la domanda.

I COMUNI

Con il Comune di Gorgonzola si è chiusa ufficialmente sabato 21 Aprile, la presentazione Pubblica del servizio, curata e condotto dalla società Globo s.r.l., leader nella digitalizzazione e nell’informatizzazione della Pubblica Amministrazione, dello sportello telematico nei comuni che hanno aderito, tra cui Bussero, Cassina de’ Pecchi, Gessate, Grezzago, Pessano con Bornago, Pozzo d’Adda, Settala e Trezzano Rosa. Un percorso che ha coinvolto oltre 70 dipendenti comunali, che hanno partecipato alla formazione per oltre  700 ore, e che tutti i comuni hanno preannunciato di voler potare avanti nei confronti della cittadinanza per sostenerla in questo importante cambiamento.

DAL VIRTUALE AL REALE: A BUSSERO ANCHE UNA POSTAZIONE IN COMUNE

E c’è anche chi, come il Comune di Bussero, ha voluto fare anche qualcosa in più oltre alla semplice informativa alla cittadinanza. I busseresi, infatti avranno notato che recandosi in Municipio è a loro disposizione un Pc, connesso ad internet, dotato di un lettore smart card, dove potranno sperimentare questa nuova modalità di presentazione dei documenti, avvalendosi addirittura del sostegno di personale incaricato alla guida e all’accompagnamento della procedura.  “Davvero un’ottima trovata –ha affermato Dott. Giovanni Bonati, di Globo srl, che nell’ambito della presentazione dei vari sportelli nella zona è la prima volta che mi capita di vedere, e che ben interpreta l’esigenza di informatizzare i processi, senza far mancare al cittadino la necessaria relazione umana e personale con le istituzioni”.

Che dire, per un quotidiano on-line di informazione locale che ha fondato le radici della sua filosofia nell’eliminazione totale della carta, questa non puo’ essere che una grande notizia che siamo ben contenti di ospitare sulla nostra testata giornalistica, perché continuiamo ad essere convinti che la rete è locale, ed in grado di migliorare la qualità di vita delle persone, garantendo anche un notevole risparmio di tempo ed economico.