Il sindaco scrive ad ATS per la questione dei medici di base. L’agenzia: “in arrivo nuovi medici”

Dopo la lettera del sindaco Rusnati sugli imminenti pensionamenti del dottor Landolfi e della dottoressa Perego, ATS ha voluto rassicurare i busseresi

Il problema della mancanza dei medici di base è uno dei temi più scottanti dell’ultimo periodo. In tutto il Distretto 4 di cui la Martesana fa parte, il numero dei pazienti che hanno evidenziato disagi e disservizi sono innumerevoli e giorno per giorno la situazione pare aggravarsi. Tanti medici sono prossimi alla pensione e le nuove leve sembrano non essere in numero adeguato per far fronte a una così grande richiesta.

LA PRIMA MOBILITAZIONE

Come testimoniato anche da Fuoridalcomune.it, a metà gennaio scorso i sindaci del Distretto avevano preso carta e penna e avevano scritto una lunga missiva ad ATS in cui veniva esposto il problema (LEGGI QUI). Nessuna risposta era arrivata dall’agenzia e questo aveva destato ancora più preoccupazione tra i cittadini.

IL CASO BUSSERO

Anche sul territorio del comune di Bussero, il prossimo pensionamento di due storici medici come il dottor Landolfi e la dottoressa Perego, aveva destato preoccupazioni tra i pazienti che rischiavano di doversi trasferire presso medici di altri comuni. Per questo motivo il Sindaco di Bussero, Curzio Rusnati, aveva deciso di scrivere nuovamente ad ATS per far presente il problema e ricevere dei chiarimenti.

LE CONTROMISURE DI ATS

In seguito alla lettera inviata alcune settimane fa all’attenzione del Dottor Cassavia Galdino, dirigente di ATS, in cui veniva evidenziata la critica situazione dei medici di base sul territorio del Comune di Bussero e si chiedeva di dare certezza circa la sostituzione degli stessi, l’Agenzia, in una lettera di risposta, ha garantito la messa al bando di numero 4 posti di medico di medicina generale sul territorio.

In particolare ATS, nella stessa lettera di risposta, ha assicurato che i pazienti del Dottor Landolfi, il cui pensionamento è previsto il prossimo 30 giugno 2018, vedranno garantito il loro diritto al medico di base nel comune di residenza a partire dal 2 luglio 2018. Stessa procedura verrà seguita al momento del pensionamento della dottoressa Perego, al momento non ancora pervenuto all’Azienda ma già anticipato dall’amministrazione nel contenuto della prima lettera.

RUSNATI: “ASSICURARE DIRITTO ALLA SALUTE”

Essere vicini ai cittadini – ha dichiarato il Sindaco di Bussero Curzio Rusnati – significa prendersi cura anche della loro salute e di garantire soluzioni di continuità, in particolar modo in favore delle persone anziane o non autosufficienti evitando così disagi e situazioni spiacevoli. Grazie alla collaborazione tra i due enti possiamo oggi affermare che la situazione è monitorata e sotto controllo, in qualità di Sindaco, continuerò ad impegnarmi in prima linea per assicurare il diritto alla salute dei busseresi”.