Un albero in piazza Manzoni contro la violenza sulle donne

Tante rose rosse e nere appese a simboleggiare la forza delle donne

dig

Passando in piazza Manzoni qualche cittadino lo avrà sicuramente notato e si sarà chiesto cosa fosse. Da domenica infatti, l’installazione artistica contro la violenza
sulle donne pensata dall’Associazione M.Arte (Martesana Arte Territorio) in collaborazione con il C.I.F. (Centro Italiano Femminile), è stata allestita al centro della piazza.

L’opera, composta da centinaia di stampe realizzate a mano di rose rosse e nere appese ad un albero della piazza, ha come obiettivo quello di attirare l’attenzione e far riflettere su un tema molto attuale e delicato come quello della violenza sulle donne.

Come realtà culturale e sociale – ha dichiarato il presidente dell’Associazione M.Arte, Arianna Galli – ci sentiamo in dovere di dare il nostro contributo a una battaglia così importante, per questo abbiamo pensato di utilizzare l’arte come stimolo per sensibilizzare la cittadinanza al tema. Le rose, simbolo di amore, stampate in nero e rosso sangue pongono l’attenzione su tutti quei legami “malati” che sfociano nella violenza domestica, negli abusi, nella schiavitù psicologica della donna. Tutti i fiori sono stati realizzati a mano e sono pezzi unici come uniche sono le storie di chi subisce la violenza”.

Soddisfatto anche il CIF, che da sempre metto al centro del suo operato le donne, che ha commentato tramite la sua presidente Milena Colombo: “Oggi abbiamo lanciato un segnale: continueremo attraverso le nostre proposte a tenere alta la guardia su questa problematica promuovendo la cultura del rispetto verso le donne e sostenendo le persone vittime di violenze. Questa giornata può essere riassunta nella frase riportata sul retro delle stampe: la violenza non è forza, ma debolezza”.

L’associazione M.Arte e il CIF doneranno 300 euro al Centro di Ascolto Caritas di Carugate che impiegherà tali risorse per sostenere alcune donne vittime di violenza.