Marzo al Femminile a Bussero. Un mese di iniziative dedicate alla donna

Oltre 200 donne questa mattina alla Colazione offerta al Circolo "Angelo Barzago" a tutte le donne.

Marzo al Femminile, Bussero
Marzo al Femminile, Bussero

“A volte in mia madre spuntarono desideri
di liberarsi, ma le saliva agli occhi
un’onda di amarezza, e nell’oscurità piangeva.

E tutto questo travaglio, vinto, mutilato,
tutto questo stava racchiuso nella sua anima,
penso che senza volerlo, io l’ho liberato”.
Alfonsina Storni

Una panchina dipinta di rosso, una sciarpa, un nastro, tre paia di scarpe da donna e da bambina e alcuni versi di Alfonsina Storni. Inizia così,nel ricordo delle continue violenze subite dalle donne, il Marzo al Femminile a Bussero organizzato dal Circolo Familiare “Angelo Barzago”. 

Un intero mese di eventi legati e dedicati all’altra metà del cielo.

Marzo al Femminile, Bussero
Marzo al Femminile, Bussero

OLTRE 200 DONNE PER LA COLAZIONE AL CIRCOLO

Come da tradizione i festeggiamenti dell’8 marzo a Bussero sono cominciati al Circolo Familiare “Angelo Barzago” con la colazione offerta a tutte le donne. Un’iniziativa di successo che ogni anno attira centinaia di donne – oltre 200 intorno alle 9 di questa mattina!

Ad ogni donna presente è stato consegnato un piccolo omaggio. Quest’anno un vasetto di marmellata di arance e limoni della Sicilia prodotte da Libera Terra Mediterraneo, il consorzio che racchiude sette cooperative sociali in tre regioni, le quali, guidate da Libera, gestiscono strutture produttive e centinaia di ettari di terreno sottratti alle mafie di Sicilia, Puglia e Campania con l’obiettivo di valorizzare la bellezza di queste terre e i loro prodotti.

Marzo al Femminile, Bussero
Marzo al Femminile, Bussero

OGNI GIORNO E’ UNA BATTAGLIA

Tante le donne presenti questa mattina al Circolo di Bussero, occasione per incontrarsi e ricordare il valore dell’essere donna oggi.

“E’ una festa che in realtà mi lascia addosso un po’ di tristezza per i motivi per cui è nata” – afferma una cittadina ricordando il rogo delle donne operaie della fabbrica di camicie di New York nel 1908. Una tristezza che aumenta se si pensa alla quantità di violenze e ingiustizie subite ogni giorno dalle donne di tutto il mondo e riportate sui giornali. 

Marzo al Femminile, Bussero
Marzo al Femminile, Bussero

Ogni giorno è la nostra festa, perché noi ci siamo sempre e ogni giorno combattiamo una battaglia. A volte anche solo arrivare a fine giornata è vincere una battaglia” – continua un’altra sorseggiando il suo cappuccino. “Ultimamente il tema della donna è dibattuto e pare che si stia cercando di fare qualcosa per contrastare le violenze e dare sostegno all’universo femminile, ma sembra che si arrivi sempre ad un passo dagli obiettivi prefissati”. 

Marzo al Femminile, Bussero
Marzo al Femminile, Bussero

Ed ecco allora che quella panchina dipinta di rosso e posta all’ingresso del Circolo si riempie di significato, diventando simbolo della violenza sulle donne e della cultura del rispetto, ricordando a tutte le donne e a tutti gli uomini che questi sono temi ancora troppo attuali di cui non si può fare a meno di parlare.

E non è un caso che la prima iniziativa di Marzo al Femminile, sabato 3 marzo, sia stata la presentazione di un libro, “La parrucchiera di Pizzuta” di Nino Motta, alias Paolo Di Stefano, che narra l’omicidio di una giovane donna.

“Come ogni anno in questo calendario di eventi abbiamo cercato di dare voce alla donna e alle differenze e diversità dell’essere donna” – afferma Flavia Marchesi del direttivo del Circolo Familiare “Angelo Barzago”.

“Attraverso queste iniziative cerchiamo di dare rilievo agli aspetti della conoscenza e del sapere femminile creando relazioni, a partire dal laboratorio della Grande Coperta organizzato da Trame & Intrecci e dalle letture di “Ritratti di Donna”, passando per i concerti, la mostra d’arte, fino alla serata conclusiva dedicata al tema del lavoro per le donne dove si analizzerà la situazione attuale e i cambiamenti avvenuti”.

Conclude Flavia: “L’obiettivo di tutta questa programmazione è dare risalto al ruolo della donna in senso positivo“.

Marzo al Femminile, Bussero
Marzo al Femminile, Bussero

IL PROGRAMMA

Alla colazione offerta, seguirà questa sera una cena su prenotazione al Circolo di Bussero, ma le iniziative proseguiranno per tutto il mese di marzo.

CONCERTO _ Si continua venerdì 9 marzo alle 21.30 al Circolo Familiare A. Barzago (via S. Marco 2) con il concerto di Michele Dal Lago & Giusi Pesenti “Love and Death in the American ballad”, un viaggio nella country music del secolo breve.

BIBLIOBRUNCH _ Sabato 10 marzo l’appuntamento è con i libri. Alle ore 11, presso la Biblioteca Comunale (via Gotifredo da Bussero 1), un Bibliobrunch con la psicologa e psicoterapeuta Marcella Taricco che presenterà il libro “Un rapido per la felicità”. Coordinerà l’incontro il Prof. Roberto Cesare Fagioli e al termine dell’incontro un rinfresco con pizza calda e bollicine.

LA GRANDE COPERTA _ La giornata di sabato 10 marzo prosegue alle ore 15 in Villa Radaelli (via A. Moro) con il laboratorio “La grande Coperta di Bussero” organizzato dall’associazione Trame & Intrecci. Tutti i partecipanti contribuiranno a realizzare una grande installazione, una grande coperta costituita da quadrotti di stoffa liberamente decorati che, assemblati tra loro trasmetteranno un messaggio di condivisione, creatività, voglia di conoscersi per lasciarsi contaminare e stupire dagli altri che è la filosofia di Trame & Intrecci.

MOSTRA D’ARTE _ Inaugura domenica 11 marzo alle ore 11.30 al Circolo Familiare A. Barzago (via S. Marco 2) la mostra di pittura di Elena Bassani intitolata “Storie al femminile – un percorso di vita intrecciando altre vite”. L’esposizione proseguirà per tutto il mese di marzo.

MUSICA CLASSICA _ Una serata di musica classica è invece in programma venerdì 16 marzo alle ore 21, quando presso la Villa Casnati (via San Carlo) l’Associazione Manifestare Opportunità, col patrocinio del Comune di Bussero, Maddalena Giacopuzzi al pianoforte si esibirà in “Liaisons musicali nella Francia tra Barocco e Impressionismo” sulle musiche di F. Couperin, F. Chopin e C. Debussy.

LETTURE _ L’associazione LibriAMOci dà appuntamento a sabato 17 marzo alle ore 21 alla Biblioteca Comunale (via Gotifredo da Bussero 1) con la serata “Ritratti di donna”, letture e recitativi a molte voci messi in scena in collaborazione con la Compagnia Teatrale “Gli Anonimi” di Vimodrone.

MUSICA DAL VIVO _ Un’altra serata di musica è in calendario venerdì 23 marzo alle 21.30 presso il Circolo Familiare “Angelo Barzago” (via San Marco 2) con “The Revend and the Lady” ovvero Mauro Ferrarese & Alessandra Cecala che scalderanno l’atmosfera al ritmo di country blues, old time music, urban blues, ballads e spirituals.

SPETTACOLO TEATRALE _ Sempre venerdì 23 marzo presso la Biblioteca Comunale (via Gotifredo da Bussero 1) alle ore 21 andrà in scena lo spettacolo teatrale “Terra di Rosa – u cantu ca vi cuntu” di e con Tiziana Francesca Vaccaro che narrerà la storia di Rosa Balistreri, la “cantatrice del Sud”. Lo spettacolo e patrocinato dalla Rete Antimafia Martesana.

CONFERENZA _  Il Marzo al Femminile si conclude toccando un tema serio e attuale come il lavoro. Giovedì 29 Marzo alle ore 21 presso la Biblioteca Comunale (via Gotifredo 1) si terrà l’incontro dal titolo  “Il lavoro e le donne oggi”. La serata è promossa da Spazio Solidale Onlus e condurranno Silvia Ronzani, counselor specializzata in ambito lavoro,organizzazioni e salute, e Sonia De Leonardis, psicologa del lavoro e delle organizzazioni, coach e psicoterapeuta.

Leggi qui le iniziative per la Festa della Donna nei paesi della Martesana.