CERNUSCO SUL NAVIGLIO
CASA POUND ARRIVA IN CITTA’, PARTE LA MOBILITAZIONE

Dopo il banchetto di Pioltello (QUI IL SERVIZIO), e la recente presenza ad Inzago, la formazione politica di estrema destra si prepara ad un altro appuntamento, questa volta a Cernusco sul Naviglio.

Saranno presenti sabato pomeriggio in Piazza Padre Giuliani, verosimilmente nella stessa modalità per raccoglie le firme necessarie alle candidature per le prossime elezioni politiche e regionali.

Immancabile la levata di scudi, per impedire l’iniziativa. Ad annunciarla, Danilo Radelli, ex presidente del ANPI ed ex consigliere comunale eletto nelle fila di Rifondazione Comunista, da sempre attivo in città e in martesana sul versante dell’antifascismo ed esponente della sinistra cernuschese.

Sono indignato come cittadino antifascista. Darò un segno della mia presenza antifascista in piazza Matteotti alle 16 di sabato -ha dichiarato Radaelli su facebook- senza simboli di partito o di associazioni, ma con il più importante simbolo democratico e antifascista: la costituzione repubblicana nata dalla resistenza”.

Un tema quello di Casa Pound e della presenza delle sigle neofascite in martesana, destinato a rimanere caldo  nella imminente campagna elettorale,e che in tempi meno sospetti, il PD di Carugate, aveva portato all’attenzione del consiglio comunale, sottoponendo una specifica mozione, passata, non senza un accesso dibattito e con alcuni emendamenti da parte della maggioranza. (ne avevamo parlato QUI)