SEGRATE
BLITZ DELLA POLIZIA LOCALE NELLA PIZZERIA TURKISH KEBAP DI VIA RIVOLTANA

Chiuso definitivamente per condizioni igenico-sanitarie scarse. Questa è stata la motivazione principale che ha portato la Polizia Locale di Segrate, nella mattinata di venerdì 22 settembre, ad attuare un provvedimento di sfratto, emesso dal Tribunale di Milano, nei confronti della pizzeria Turkish Kekap di via Rivoltana.

Un blitz delle forze dell’ordine del Comandante Lorenzo Giona, che, coordinate dal Commissario Giovanni Vercio, hanno accompagnato,  l’Ufficiale Giudiziario all’interno del locale, non incontrando alcuna opposizione da parte dei gestori. “Quello di venerdì è l’ultimo atto di una serie di brillanti interventi messi in atto dalla nostra polizia locale – dice il sindaco Paolo Micheli che continua- da tre anni i nostri agenti eseguono controlli presso i pubblici esercizi di Segrate, verificando anche le condizioni igienico sanitarie al fine di garantire maggior sicurezza, anche nel campo alimentare, per la clientela. Il progetto, svolto in concerto con l’ATS di Melzo, ha portato ottimi risultati: numerose le attività controllate e poche, per fortuna, quelle hanno avuto bisogno di un provvedimento di chiusura”.

La Pizzeria in passato aveva già avuto a che fare con gli agenti della Polizia Locale: due le occasioni in cui gli agenti avevano chiuso momentaneamente l’attività, grazie alla forte collaborazione con l’ATS, per le scarse condizioni di igiene riscontrate all’interno della cucina e un forte diverbio proprio tra le mura del locale, aveva richiesto il terzo intervento immediato da parte del Comando della Polizia Locale.

Le chiavi dello stabile sono ora state subito consegnate ai proprietari i quali, dice l’assessore alla Sicurezza, Santina Bosco: “hanno assicurato la loro intenzione di restaurare il negozio per affittarlo ad aziende accreditate. Una decisione certamente positiva per la tranquillità del quartiere e dei suoi abitanti. Come Amministrazione comunale stiamo anche valutando l’ipotesi di emettere un’ordinanza di divieto di vendita di bevande, alcoliche e no, nelle bottiglie di vetro in orario serale per garantire una maggiore sicurezza e migliori rapporti di vicinato tra esercenti e abitanti sia a Novegro che in tutti gli altri quartieri cittadini”.