GESSATE
CONSEGNATA LA COSTITUZIONE AI GIOVANI DICIOTTENNI GESSATESI

La Festa della Repubblica Italiana è una giornata celebrativa nazionale, istituita il 2 giugno 1946 data del referendum costituzionale con la quale gli italiani vennero chiamati alle urne per decidere quale forma di stato-monarchia o repubblica- dare al Paese. Esso rappresentò la prima votazione a suffragio universale indetta nel nostro paese e la prima celebrazione avvenne il 2 giugno del 1948 in via dei Fori Imperiali a Roma con l’alzabandiera solenne e la deposizione della corona d’alloro alla tomba del Milite Ignoto.

A Gessate, da tre anni, l’amministrazione comunale convoca in Aula Consiliare “Falcone e Borsellinotutti i ragazzi che arrivano al compimento della maggiore età per la consegna della Carta Costituzionale e che quest’anno sono stati 72.

“Grazie a Voi per essere qui nel giorno  del 2 giugno che la Repubblica Italiana identificata come la data che ha cambiato le sorti del nostro paese–  ha esordito il sindaco Giulio Sancini-. I Padri Fondatori della Costituzione Italiana si sono impegnati, trasversalmente, in un processo articolato per vedere la nascita di un documento che noi tutti conosciamo e che è forse tra le più complete costituzioni al mondo in termini di espressioni e contenuti”.

I ragazzi e le ragazze presenti, circa una ventina, si sono alternati sul palco e hanno ricevuto emozionati la carta costituzionale insieme a un testo con  alcune brevi riflessioni mentre  per tutti gli altri ci sarà la possibilità di ritirarla presso gli uffici comunali.

gessate-cost

Voi qui avete dimostrato grande senso civico e responsabilità e fate in modo che anche i vostri compagni vengano a ritirarla- rimarca il sindaco perché la lettura di questo testo vi  permetterà di cogliere i principi fondanti che sono alla base della vita civile  e della collettività”.

“Noi crediamo realmente nelle potenzialità dei giovani che hanno dato dimostrazione di rispondere sia a bisogni del territorio che ai propri, così come è avvenuto con la partecipazione al Forum Giovani e al Consiglio dei Ragazzi- ha sottolineato l’assessore alle Politiche Giovanili Marianna Calenti 

Presente in sala Nico Acampora, coordinatore del progetto Forum Giovani, che soddisfatto della presenza odierna ha commentato “Ero curioso di vedere questi neo diciottenni e vi dico che siete straordinari perché essere qui è un gesto importante. Potere è un verbo che implica avere la capacità di cambiare il presente e costruire il futuro e voi dovete mettere in campo le vostre istanze e le vostre capacità attraverso i canali istituzionali e sociali a vostra disposizione”.

Il sindaco Giulio Sancini ha terminato la seduta con una bella foto di gruppo dei ragazzi con l’auspicio che “possiate continuare a mettere  in gioco tutti i giorni la vostra volontà nel costruire e trovare i modi attraverso i quali farlo, il Forum Giovani e l’amministrazione comunale sono qui per sostenervi”.

A.B.

 

Gessate, 02/06/2017.