BUSSERO
NASCE PROBUS, UNA NUOVA LISTA CITTADINA APARTITICA

“Buona e onesta, ma anche rivolta in primis al paese” cosí si presenta, fin dal nome alla latina, PROBUS, la nuova lista cittadina di Bussero che venerdí  24 marzo si è presentata alla cittadinanza a Villa Casnati. L’incontro, in collab0razione con il  Comitato Cittadini Bussero “60 passi” (di cui vi avevamo parlato qui), promotore della lista stessa, è stato la prima occasione di confronto con il pubblico per presentare il nome, il simbolo e la candidata sindaco della lista.

A candidarsi sarà infatti la busserese Angela Costa, volto nuovo nella politica cittadina ma che ha alle spalle l’esperienza a scuola come rappresentante del Consiglio di Istituto e del Comitato Genitori. La lista è una vera e propria novità per Bussero, come già aveva anticipato anche il CCB (i cui membri, ricordiamolo, si sono fatti unicamente promotori e non prenderanno parte alla campagna elettorale) e come conferma anche la signora Angela Costa: “Vogliamo essere assolutamente apartitici abbandonando qualsiasi tipo di ideologia di partito e restando aperti a tutti. Avremo come unica bandiera Bussero e la realtà del nostro paese.” “Stiamo ancora lavorando nella stesura dei programmi della lista, che vogliamo nascano dalla condivisione delle idee con la popolazione – ci spiega la candidata di PROBUS – e per farlo ci stiamo confrontando con tantissime realtà: dagli anziani, alle scuole e alle associazioni della zona”.

E, seppur i programmi non siano  ancora definitivi,  Costa ha anticipato qualcuno dei punti forti: “Fra le nostre preoccupazioni più impellenti ci sono la valorizzazione del territorio, non solo come suolo, ma soprattutto come la realtà che manifesta chi noi siamo; la viabilità e l’ambiente“. 

In particolare la lista punterà su temi quali il km 0, la riduzione dei consumi – “In fondo PRO-BUS potrebbe stare anche per ‘favorevoli all’autobus’, no?” come scherza la capolista- e sulle energie rinnovabili come il geotermico e il fotovoltaico. “L’idea sarebbe quella di tenere sempre un occhio al passato del nostro paese ma sfruttando a pieno le nuove tecnologie per garantirgli un migliore futuro” ha infine concluso la candidata.