VIMODRONE
COMUNE E LEGAMBIENTE UNITI ALLA SERATA DI SENSIBILIZZAZIONE SUL CLIMA

In foto: Barbara Meggetto e Antonio Brescianini

Riscaldamento globale, fusione dei ghiacciai, innalzamento del livello del mare, alluvioni e siccità sono solo alcuni dei grandi problemi che riguardano i cambiamenti climatici della terra. Problemi le cui soluzioni dovrebbero mettersi in atto nell’immediato per riuscire a poterli risolvere.

L’amministrazione comunale di Vimodrone ha deciso di continuare, come da suo programma degli ultimi 5 anni, un percorso proprio di sensibilizzazione verso questi temi così attuali e così delicati. E così martedì 21 febbraio, presso il nuovo auditorium comunale di via Cesare Battisti, si è tenuta la conferenza ‘Cosa sta succedendo al clima’ che ha visto la partecipazione del sindaco Antonio Brescianini, dell’assessora all’ambiente Ivana Broi e della Responsabile dell’Ufficio dei diritti animali, Elisa Cezza. “ Credo che sia assolutamente necessario mettere in atto strategie di adattamento rispetto alle conseguenze di cambiamento di clima – ha dichiarato l’assessora Broi, spinta da forti preoccupazioni per l’ambiente ma fiduciosa per la sua ripresa –occorre una mobilitazione a tutti i livelli, attuando sì campagne di sensibilizzazione ma cercando anche di cambiare, individualmente, le proprie abitudini”.

L’amministrazione, che continua a battersi per un paese il più ecosostenibile possibile, ha attuato diverse azioni a riguardo. Il famoso ecuosacco, inizialmente molto discusso, sta invece portando i suoi frutti e non da meno solo le diverse campagne, sempre attuate dalla giunta comunale, che rientrano nel programma del decoro urbano: dalla salvaguardia dei parchi e dei giardini pubblici, alla particolare attenzione ai monumenti della città oltre che allo slogan ‘Vimodrone non è il tuo posacenere’. Non per ultimo viene il tema dei diritti degli animali, a cui la responsabile Elisa Cezza aggiunge: “Un aspetto poco considerato sono gli allevamenti intensivi i quali producono la maggior causa di inquinamento al mondo”.

A intervenire durante la manifestazione attraverso una rappresentazione grafica su ciò che realmente sta accadendo al pianeta e nello specifico anche all’Italia, l’architetto Luigi Di Marco, il quale riporta gli ultimi dati del Gruppo intergovernativo di esperti sul cambiamento climatico (IPCC). Dati che sono ormai noti a tutti e ai quali, l’ospite della serata Barbara Meggetto, presidentessa Legambiente Lombardia, aggiunge: “Sono talmente testati i dati degli studi condotti da scienziati di tutto il mondo che ignorarli significherebbe essere in malafede, e ora, bisogna soltanto agire partendo dalla vita quotidiana di tutti i nostri giorni cercando di modificare le piccole, ma brutte abitudini, che purtroppo siamo soliti, tutti, mettere in atto”.