VIMODRONE
COSTITUZIONE E LEGALITA’. CONTINUANO GLI APPUNTAMENTI IN BIBLIOTECA COMUNALE

Con la serata di giovedì 13 ottobre si è dato il via al secondo ciclo d’incontri sulla Costituzione e la Legalità.

Presso la Biblioteca di Vimodrone, in via Cesare Battisti, l’Amministrazione comunale ha deciso di continuare, data la forte adesione della primavera scorsa, gli appuntamenti culturali.

Il filo conduttore, che lega tutte le serate, è la nostra costituzione e gli sviluppi sociali che ne sono derivati.

Nella serata di giovedì scorso si è infatti affrontato il dibattito sull’evoluzione ed emancipazione delle donne italiane dal 1946 fino ai giorni nostri. Esposto dal relatore Umberto Ursetta, Docente di diritto, e dal Professore Campanozzi, il tema della trasformazione del ruolo femminile in questi anni ha attraversato, lungo tutta la serata, le principali lotte e conquiste delle donne trattando tutti gli aspetti, sia quelli individuali che sociali, e politici. La storia del primo suffragio femminile, le conquiste ottenute per la parità dei salari, e le dure lotte sull’aborto e il divorzio, sono stati solo alcuni dei temi affrontati nella serata che è stata accolta dai presenti con forte interesse.

L’intero percorso,che sarà costituito da altri tre incontri, rientra nel progetto dell’Amministrazione Comunale di dare alla cittadinanza la possibilità di intitolare il nuovo plesso bibliotecario, che avrà la sua inaugurazione il 10 Dicembre, come essa desidera. “Per stimolare la partecipazione dei nostri cittadini nel momento decisivo per la scelta finale –sostiene l’Amministrazione- abbiamo costruito un percorso ricco d’iniziative, attività ed informazione, scegliendo come filo conduttore la legalità”.

I prossimi incontri, i quali avranno luogo sempre all’interno della Sala Carlo Porta della Biblioteca, si soffermeranno sui temi del carcere e ciò che ne comporta la sua rieducazione e riinserimento nella società e, sempre attraverso le narrazioni del Professore Ursetta, si tratterà del 70° anno dalla nascita della Repubblica, concludendosi con un dibattito-confronto sul referendum costituzionale che vedrà la presenza di due ospiti che avranno posizioni contrastanti.

 Per ulteriori informazioni sugli orari dei diversi appuntamenti clicca QUI per scaricare l’intero programma