VIMODRONE (photo gallery)
GRANDE ADESIONE PER “PULIAMO IL MONDO”, QUEST’ANNO CON UNA VALENZA PARTICOLARE

Grazie per essere così numerosi in questa giornata a tutela del nostro ambiente”. Le parole di Ivana Broi, vice sindaco e assessore all’Ambiente, sono state semplici ma sentite nell’introdurre “Puliamo Il Mondo”, evento giunto al suo quinto anno. L’iniziativa di volontariato ambientale organizzata in tutta Italia da Legambiente, ha avuto enorme successo a Vimodrone, dove  famiglie intere, bambini, ragazzi, giovani coppie e anziani, hanno invaso le sponde del naviglio muniti di pettorina, guanti e cappellini, rimboccandosi le mani per pulire i prati e raccogliere i rifiuti gettati a terra da chi, evidentemente, ha davvero poca cura del verde.

L’intera giornata organizzata dalla giunta comunale in collaborazione con Legambiente, Amici per Vimodrone, Lega del Cane e  associazione Il rifugio del cavallo, è stato programmata nei minimi dettagli attraverso 3 denominatori comuni: condivisione, ambiente, e animali, come gli splendidi cavalli su cui i bimbi hanno potuto sperimentare il piacere di una galoppata in sicurezza. Anche i padroni di animali domestici hanno avuto il loro spazio, potendo beneficiare di consulenze e consigli sull’educazione al gioco per i cani ad esempio, con al presenza di Elisa Cezza, per cinque anni un riferimenti all’ Ufficio Diritti degli Animali del Comune.

IMG_7769La giornata è stata però occasione per un altro importante gesto dal grande valore simbolico, oltre che ambientale; un momento cui l’assessore Bori e tutta l’amministrazione hanno tenuto molto, e che ha saputo unire ancor più i presenti. Si tratta della messa a dimora di un albero in memoria dei bambini rimasti tragicamente vittime dell’ultimo sisma che ha colpito il centro Italia.. “Il faggio piantato sul nostro territorio verrà ricordato da tutta la comunità come un simbolo della nostra vicinanza alle famiglie dei bambini che hanno subito le drammatiche conseguenze del sisma –ha spiegato il sindaco Antonio Brescianini-l’organizzazione dell’intero evento ha voluto unire il forte tema dell’ambiente con la consapevolezza di ciò che è successo il 24 agosto”.

La giornata, che ha visto la consegna di riconoscimenti  alle associazioni presenti, è continuata per tutto il pomeriggio con i laboratori di riciclo per ragazzi, le gare di aeroplani di carta e un ulteriore momento di riflessione sul significato di far parte di una comunità, per concludere il tutto con ciò che unisce, e unirà sempre: il cibo e la musica. “Il segnale che io volevo trasmettere era proprio quello di sollecitare i cittadini ad avere una maggiore cura dell’ambiente, perché abbiamo davvero bisogno che soprattutto i bambini, prendano coscienza di quanto sia importante -ha concluso Ivana Broi- credo fortemente nella difesa dell’ambiente, degli animale e di qualsiasi essere vivente: questa è la mia filosofia di vita e sono convinta che, soprattutto in questo momento di forte incertezza sia economica che di sicurezza degli individui, non esista momento più bello e significativo del ritrovarsi in feste come questa, dove la condivisone e l’unione sono tutto”.