CERNUSCO
90.000 EURO PER IL NUOVO VOLTO DELLA BIBLIOTECA LINO PENATI

90.000 euro è quanto messo sul tavolo per regalare un volto nuovo alla Biblioteca Lino Penati, che per i suoi 50 anni avrà una veste da indossare per un altro mezzo secolo di vita. E’ il primo grande investimento a partire dall’apertura avvenuta nel 1999, e porterà ad un restauro delle sale lettura (lavori già partiti questa settimana), ad una rimessa a punto degli spazi esterni all’edificio e di una riqualificazione interna dei locali, con alcune migliorie sia estetiche che funzionali.

La chiusura al pubblico è comunque prevista solamente tra il 17 agosto e il 3 settembre, di modo da non gravare eccessivamente sul servizio offerto ai cittadini. In questo lasso di tempo verranno portati a termine gli interventi più impegnativi che interesseranno l’ampliamento dell’emeroteca, che verrà ridipinta così come uffici, servizi igienici, saloni lettura e soffitti. Le postazioni del personale e dei bibliotecari, verranno sostituite con arredo più adeguato e funzionale, e per gli utenti verranno predisposte nuove prese elettriche per computer e tablet. Infine, impianti elettrici e griglie di areazione saranno adeguate alle norme di sicurezza e sostituite con materiale resistente nel tempo.

“Dopo aver sistemato la sala conferenze e lo spazio dedicato ai più piccoli, ora l’Amministrazione comunale ha messo a disposizione ulteriori risorse per riqualificare e rendere più fruibili gli spazi interni della nostra biblioteca, ma anche quelli esterni, oggetto troppo spesso di vandalismi da parte di coloro che non hanno a cuore i beni e il bene comune -spiega il sindaco Eugenio CominciniMi auguro che l’importante intervento che stiamo facendo, oltre ad essere apprezzato dagli utenti, sia anche rispettato da tutti”.

In queste settimane si procederà con la riqualificazione esterna della biblioteca, partendo dalle facciate che verranno ridipinte, adeguate con nuovi serramenti alle finestre e sistemate là dove l’intonaco si era distaccato. Sono inoltre previste la sostituzione delle pedane per disabili e di alcuni pluviali. “Fra poche settimane consegneremo alla città uno spazio rinnovato che valorizza ancora di più uno dei luoghi della cultura più importanti della città -ha concluso l’assessore alle Culture Rita Zecchini Un ambiente riqualificato, dunque, come è giusto che sia per uno spazio che ospita giovani e studenti, cittadini di domani”.