COLOGNO
ADDIO ANSIA PER LA SOSTA NEI GIORNI DEL LAVAGGIO STRADALE. ARRIVA “L’AGEVOLATORE”!

Con l’arrivo dell’estate in città c’è aria di grandi novità in tema di ecologia.

Da questa settimana infatti sono attive due nuove figure che supporteranno sia i cittadini che gli operatori ecologici.

L’igiene ambientale è al primo posto nel benessere di un cittadino, strade pulite e parcheggi lindi, ma l’ansia di spostare l’automobile per il lavaggio stradale è sempre in agguato.

L’ente preposto al lavaggio del manto stradale testerà nei prossimi giorni l’Agevolatore, che potrà far dormire sonni tranquilli ai colognesi, permettendo agli operatori di pulire aree difficile da raggiungere (come la parte sotto le auto in sosta) con i mezzi standard.

In sintesti, si tratta di un’autospazzatrice dotata di sistema di agevolazione allo spazzamento, compresa di bracci snodati, che permette di spostare un tubo collegato ad una lancia che emette acqua ad alta pressione.

Grazie a questo mezzo, l’operatore potrà così convogliare i rifiuti, che prima erano difficilmente raggiungibili, nella zona di raccolta delle spazzole della macchina.

Un test che partirà per il momento solo per le vie Battisti, Toti, Emilia, Cavallotti e Abruzzi, ma che potrà estendersi anche  lungo le vie LiguriaPapa GiovanniTaorminaOvidioTintoretto e nelle zone di San MaurizioSan Giuliano e fermata MM Centro, durante 4 giorni alla settimana, secondo gli orari che verranno pubblicati sul sito dell’Ente preposto.

Ma le novità non sono finite qui. Da ieri infatti, è disponibile un’altra incredibile trovata per tutti gli utenti, il “Servizio EcoMobile”, che consiste nella raccolta itinerante, con l’assistenza di un operatore, dei rifiuti urbani pericolosi.

L’obiettivo è di aumentare la comodità dei cittadini e di sensibilizzarli, permettendo di moltiplicare la raccolta differenziata dei rifiuti pericolosi.

Una vera e propria mini-rivoluzione nel sistema ecologico colognese che solo tra qualche mese potrà dire se avrà avuto gli effetti attesi dall’amministrazione. Sicuramente i residenti della prima sperimentazione  dell’ agevolatore ringrazieranno