CALCIO FEMMINILE ULTIMO ATTO
LA SPERANZA AGRATE CONQUISTA IL PRIMAVERILE E CHIUDE LA STAGIONE AL FEMMINILE DELLA MARTESANA

La stagione si è conclusa, l’appuntamento ritorna a settembre; ma nel frattempo c’è stato ancora un momento di gioia e un motivo per festeggiare in Martesana. Arriva anche il primo posto nel Torneo Primaverile, conquistato dalla Speranza Agrate, che su campo neutro ha la meglio sulle Wendy. Il nostro territorio può quindi sorridere quest’anno pensando al calcio in rosa.

Se va detto che la Serie C ha purtroppo registrato la retrocessione della Speranza Agrate, che anche con la sua squadra di Open A CSI non è arrivata al passaggio di categoria, si può essere soddisfatti dei Play Off in Serie D, sfiorati per un pelo dalla Fulgor Segrate e dal Nuova Frontiera, che con un riassetto della squadra si appresta ad una nuova stagione davvero combattiva. L’ Eccellenza CSI ha visto la Polisportiva Carugate fermarsi a metà classifica nonostante una partenza che avrebbe fatto temere il peggio. In Open B invece si è gioito per la vittoria di girone e del campionato per il Don Bosco Carugate, che passa di categoria e lascai il segno in Lady Cup, arrivando dopo una cavalcata che l’ha visto sconfiggere i giganti dell’eccellenza. Sempre in Lady Cup festa per Agrate che vince la finale e si ripete, come detto, nel Torneo Primaverile.

Finale Torneo Primaverile 
Speranza Agrate – Wendy: 3 – 1
La finalissima inizia subito con la Speranza Agrate che impone il suo gioco veloce e palla a terra, senza lasciare spazio e tempo alla avversarie per prendere le misure. I primi minuti sono così un assedio, con Biffi e Spreafico che ci provano dalla distanza a ripetizione, ma senza precisione. E’ su punizione però che Biffi sblocca il risultato con un tiro forte e preciso sotto la traversa. Applausi. Le avversarie però non si demoralizzano, e provano a macchinare gioco cercando di trovare il varco con lanci lunghi e tiri da fuori. Proprio su un tiro dalla distanza a scadere di frazione, Ambrosoni tra i pali si lancia bene ed evita una rete che sembrava cosa fatta. Sfiorato il pari, le Wendy capiscono di potercela fare a trovare la rete, e iniziano la ripresa con grinta, coraggio, e pressing. L’Agrate dalla sua entra in campo a risparmio energetico, molto attento in difesa ma senza impostare o creare pericoli davanti. Ne esce una partita spezzettata, senza emozioni, giocata a centro campo e con tante rimesse laterali. Le Wendy però in questo momento ci credono di più, e dopo una serie di tiri a ripetizione, da fuori area trovano un goal meraviglioso con Rosati, che gonfia la rete a filo di traversa. A questo punto la Speranza si sveglia dal torpore in cui era caduta, e negli ultimi cinque minuti sale nuovamente in cattedra e chiude i conti. Prima è Spreafico a trovare la rete dopo un corner battuto da Biffi, e allo scadere una bella azione di prima porta Gervasoni sola davanti al portiere. E’ il 3 a 1 e il match è chiuso, così come la stagione.