CERNUSCO
ZUCCHETTI: DAL BELLUNESE, RITORNA NELLA SUA CITTA’ IL GRANDE CAMPIONE OLIMPICO

A volte il destino è beffardo altre volte però regala coincidenze incredibili, e questa storia ne è la dimostrazione.

Un anno fa Tiziano Protti, appasionato di ciclismo e proprietario dello storico negozio di biciclette “Grazzini” di via Monza, durante una vacanza nel bellunese si imbatte nella figura di Francesco Zucchetti, medaglia d’oro alle olimpiadi di Parigi del 1924 nell’inseguimento a squadre. Fino a qui nulla di particolarmente strano se non fosse che il campione, morto ormai nel 1980 e sepolto nel cimitero comunale del comune veneto, sia originario di Cernusco sul Naviglio.

zucchetti verticaleProtti si mette subito in contatto con l’ufficio anagrafe di Cernusco per fare luce sulla vicenda. Si scopre così che Francesco Zucchetti nacque nel 1902 a Cernusco da genitori cernuschesi e che visse fino al 1913 in via Cavour 8, prima di trasferirsi con la famiglia a Milano. Cernusco, che da sempre vanta una grande tradizione ciclistica impersonificata dalla storica società sportiva GS Cernuschese Ciclistica “Tino Gadda”, si è riscoperta così terra natale di un campione olimpico. Successivamente si è appreso che le ceneri del Zucchetti sarebbero finite a breve in un ossario comune non essendoci più nessun parente rintracciabile; da qui dunque l’idea di riportarlo a casa, nella sua città natia. Sabato 12 marzo infatti le spoglie del campione olimpico arriveranno in città e, dopo la celebrazione di una cerimonia solenne che si terrà alle ore 11.00 presso il cimitero, verranno tumulate nella cappella comunale.

Pensiamo che il racconto della vita di Francesco Zucchetti possa consegnare a Cernusco sul Naviglio e alla passione non solo sportiva per le due ruote che ancora oggi esprime la nostra città, un frammento di storia e di ricordo comune – hanno dichiarato l’assessore allo Sport Ermanno Zacchetti e il sindaco Eugenio Comincini Riportare Zucchetti nella sua città natale, oltre che riempirci di orgoglio, vuole anche essere un gesto di gratitudine nei suoi confronti, un modo per ringraziarlo di aver portato in alto il nome di Cernusco e dell’Italia, sul podio delle Olimpiadi e in giro per il mondo”.

Un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati però si terrà già oggi 6 marzo alle ore 18.00 nella sala consigliare del Comune si terrà infatti un incontro aperto a tutti gli appassionati cernuschesi dal titolo ‘Francesco Zucchetti e l’Olimpiade del 1924′. Vi parteciperanno Riccardo Magrini, ex ciclista professionista (vincitore di una tappa del Giro d’Italia e una al Tour de France), già direttore sportivo di squadre professionistiche e oggi e commentatore televisivo, l’assessore allo Sport Ermanno Zacchetti e il sindaco Eugenio Comincini, che consegneranno ai ragazzi e ai dirigenti delle associazioni sportive del territorio il racconto di Zucchetti.

MATTEO OCCHIPINTI