VIMODRONE
PRESENTATO IL 1° CROSS CITTA’ DI VIMODRONE: 21 FEBBRAIO ATLETICA PROTAGONISTA IN CITTA’

(Foto di copertina dal sito Cross Per Tutti)

“E’ importante pensare ad un’attività sportiva che vada anche al di là di quella radicata e tradizionale del calcio, di modo che si diversifichi lo sport e ci si apra a più aspetti e discipline. Anche per questo la manifestazione del 21 febbraio assume un’importanza particolare, e anche per questo è estremamente importante il ruolo giocato dalla società Astro e dalla FIDAL in sinergia con il comune”.

Così l’assessore con deleghe allo Sport, Sergio Sannino, ha presentato la corsa campestre “1° Cross città di Vimodrone”, che rientra nella 6° tappa dell’edizione 2016 del “Cross per Tutti Fidal Milano”, un circuito di corse campestri che interessa la provincia di Milano e Monza Brianza, dove “sei parchi diventano sei storie diverse di sport da correre, da vivere, da raccontare. Per scaldare l’inverno, per sfidare l’aria e la terra, per superare gli ostacoli, per vivere la corsa nella sua purezza”, come scrive la stessa organizzazione sul sito ufficiale.

19 sono le gare che si susseguiranno a partire dalle ore 09.00 del 21 febbraio con partenza e arrivo nel Parco della Martesana per un circuito di 2km, e ben sette sono le categorie interessate che vanno dagli esordienti ai seniores, maschili e femminili, tra le quali spiccano i ragazzi/e e i cadetti/e, che si giocheranno sul traguardo il titolo valido per il campionato provinciale individuale. Il luogo è di quelli che incorniciano alla perfezione lo spirito del Cross, e si presume che lungo il Naviglio e attorno al parco, potranno gravitare circa 1700 spettatori, tra i residenti del nuovo quartiere cittadino e gli appassionati del genere.

La società ASD Nuova Atletica Astro, cardine della disciplina sin dal 1973 e ora attiva con altre due sedi oltre a quella vimodronese, è pronta per il grande evento che porterà lo sport tra le strade della città, lungo il naviglio, in mezzo alla gente. Pietro Perego, coach della società e fiduciario tecnico del Comitato Provinciale Fidal (foto di copertina tra il Sindaco e l’assessore Sannino), ha suonato al carica: “In Lombardia ci sono circa 45.000 tesserati Fidal, 20.000 di questi nel comitato di Milano, e qui a Vimodrone attendiamo circa 1800 atleti -ha spiegato- sarà la gara più veloce di tutto il circuito a sei tappe, quindi prepariamoci ad assistere ad una volata di 700 metri in rettilineo, seguiti da 600 metri di pista naturale e poi da un’altra volata di 700 metri”. 

I numeri sono di quelli importanti e la società sta già distribuendo pass e dando indicazioni su come sarà attrezzata la zona, che metterà a disposizione circa 300 vanni_vimoparcheggi, aree gazebo e punti raccolta per deposito borse e servizi (vedi mappa). E’ chiaro che questa grande macchina si muoverà grazie alla sinergia di Astro, che organizza l’evento con il patrocinio di Fidal e Comune di Vimodrone, al quale arriva il plauso di Grazia Vanni, Presidente del Comitato Regionale Lombardia Fidal (in piedi nella foto qui sopra) presente alla conferenza stampa dello scorso mercoledì 10 febbraio: “E’ davvero positivo che un comune partecipi all’organizzazione di una manifestazione di questo tipo, cosa che capita di rado -ha spiegato la Presidente- ed è inoltre splendido che il tutto si svolga in un’area bellissima e di passaggio come il parco lungo il Naviglio, che si presta perfettamente al Cross, un’attività da cui i cittadini resteranno affascinati, un’attività che è la preferita da chi ama correre”.

Plausi all’amministrazione anche da Pietro Perego, che ha ricordato come di tutti i comuni ospitanti le tappe del circuito, Vimodrone sia l’unico ad aver contribuito concretamente e patrocinato l’iniziativa, mettendo in campo risorse e persone, coinvolgendo diversi uffici nell’organizzazione in stretta collaborazione con le società sportive e realtà associative del territorio e con la Polizia Locale: “Consideriamo questa giornata una grande festa dello sport in generale -ha concluso i sindaco Antonio Brescianiniuna festa che parte dall’atletica, disciplina che più si lega alla filosofia olimpiaca propositiva, che veicola i valori della gara e dello spirito di una competizione in cui ci si cimenta e ci si mette alla prova. Ancor più bello che questa grande festa si svolga in un luogo di passaggio e unione tra comuni”.